Sport

Le probabili formazioni di Teramo-Palermo, debutto con tante incognite per Boscaglia

Per il tecnico dei rosanero, che quasi sicuramente si affiderà al 4-2-3-1, sarà un appuntamento al buio. "La squadra non è ancora completa e non abbiamo potuto fare amichevoli". Il bomber? "Kanoutè mi soddisfa. Chi ci dice che chi ha fatto tanti gol lo scorso anno possa ripetersi?"

Palermo a Teramo a scatola chiusa. Poche certezze e tanti punti interrogativi per la prima dei rosanero in Abruzzo. Sarà come vivere un appuntamento al buio per mister Boscaglia che quasi sicuramente si affiderà al 4-2-3-1. Modulo a parte però c’è tanta attesa per capire quali risposte potranno dare effettivamente sul campo gli interpreti scelti dal tecnico gelese, non avendo potuto svolgere alcun tipo di amichevole durante il ritiro. Odjer potrebbe partire subito titolare (non ha svolto un ritiro pre-campionato) mentre Silipo insidia Valente a destra per una maglia da titolare. Tutto molto bello, ma Boscaglia avverte la società: “A livello numerico non ci siamo, qualcuno dei nuovi non potrà esserci. Voglio capire di che pasta è fatto il mio Palermo”. 

Una settimana atipica per il Palermo e per mister Boscaglia. L’accordo trovato in extremis fra la Lega Pro e Assocalciatori ha in qualche modo complicato ulteriormente un debutto insolito per un Palermo che ad oggi si ritrova a scendere in campo per la prima di campionato, senza aver mai disputato alcuna partita, se non quelle in famiglia durante gli allenamenti. “Sicuramente - ha detto Boscaglia in sala stampa - è stato molto difficile preparare una partita dl genere. Praticamente siamo entrati in ottica Teramo a due giorni di distanza dal match. Poi ci sono tante altre problematiche, come ad esempio il fatto che a livello numerico non siamo ancora completi, perché purtroppo qualcuno dei nuovi arrivati non potrà figurare fra i presenti. Vedremo come andrà a finire. Quella di domani sarà certamente la nostra prima partita e dovremo capire chi siamo realmente. La squadra dovrà avere tanto coraggio”. 

Chissà se il giorno della firma con il Palermo, Boscaglia l’aveva immaginata così questa prima vigilia di campionato. Il tecnico gelese,  nonostante tutto, vuole comunque provare a vedere il bicchiere mezzo pieno. “Non voglio una squadra che si fasci la testa, ma che invece provi sempre a superare l’ostacolo e le difficoltà che questo campionato ci metterà davanti. Sarà un anno zero un po’ per tutti, d’altronde - ha spiegato - non c’è alcun precedente storico. Dal canto nostro posso dire che abbiamo lavorato bene molto bene sia in ritiro che una volta tornati a Palermo. L’incognita principale purtroppo sta nel fatto di non aver fatto amichevoli. Dovremo dunque ambientarci nel minor tempo possibile, trovare una fisionomia e alzare la testa al campionato, perché il nostro girone è davvero molto complesso”. 

Testa al Teramo dunque, una squadra ancora in fase di costruzione ma che a differenza del Palermo può vantare sia qualche amichevole che una partita ufficiali di Coppa (vinta 2-1 sul campo del Piacenza). "Affronteremo una squadra che giocherà in modo speculare a quello del Palermo. Un gruppo ben allenato, compatto e con delle caratteristiche importanti. Gli piace molto ripartire e sanno lavorare molto bene in verticale. Vedendola giocare mi sono reso conto che sarà un osso duro, dovremo essere bravi noi a disinnescare le loro ripartenze. Non esistono partite abbordabili, non ci saranno delle avversarie dirette. Anche perché ad oggi non sappiamo chi siamo realmente". 

Aspettando di capire di che pasta è fatto realmente questo Palermo, Boscaglia si coccola il suo bomber, Kanoutè e allo stesso tempo rimanda al mittente ogni domanda di calciomercato rivolta dai cronisti durante la conferenza. “Domani si deciderà parte del nostro futuro, ci sono i primi tre punti in palio e sappiamo quanto siano importanti. Non mi va di parlare di mercato, quello che posso dire però è che sento spesso parlare dell’attaccante dai 20 gol, ma per prendere un bomber, in questo preciso momento dovremmo sicuramente spendere una barca di soldi. E poi chi ci dice che chi ha fatto tanti gol lo scorso anno possa replicarsi? Kanoutè mi soddisfa molto perché ha caratteristiche importanti, può giocare sia da esterno che da prima punta. Sicuramente è arrivato un giocatore molto importante. Se dovessi vedere che non siamo competitivi, parlerei con la società. Ad oggi però sono molto contento, questa squadra dovrà sempre andare in campo per vincere le partite”. 

Qui Palermo

Fra certezze e ballottaggi Boscaglia studia l’undici anti-Teramo. Fra i pali ci sarà Pelagotti, pienamente recuperato dai fastidi fisici riscontrati in ritiro. Resteranno a Palermo invece i due indisponibili, Doda e Accardi. La difesa dovrebbe essere il punto cardine del 4-2-3-1 firmato Boscaglia. Esperienza e qualità con Crivello a sinistra e Lancini e Marconi davanti a Pelagotti. Peretti invece giocherà a destra. A centrocampo scalpita Odjer che nonostante il mancato ritiro pre-campionato ha dimostrato con i fatti e con le parole di essere pronto per supportare il gioco dei rosanero con il prezioso aiuto dell’altro acquisto Palazzi. Dubbi in attacco, dove il talento di Silipo potrebbe avere la meglio sull’esperienza, relegando così in panchina Valente. A Teramo dovrebbe scendere in campo Santana, alle spalle dell’unica punta Saraniti. 

Qui Teramo

Il dopo Tedino si chiama Massimo Paci. La squadra abruzzese punterà quasi certamente ai playoff, dopo essere usciti al primo turno lo scorso anno. Un bel banco di prova sia per il Palermo che per i padroni di casa. Teramo che quasi certamente scenderà in campo in maniera speculare a quella dei rosanero. Ilari, Bombagi e Ferreira alle spalle dell’unica punta Pinzauti. 

Le probabili formazioni

TERAMO (4-2-3-1): Lewandowski; Cancellotti, Diakite, Piacentini, Tentardini; Arrigoni, Santoro; Ilari, Bombagi, Costa Ferreira; Pinzauti. All. Paci. 

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Peretti, Lancini, Marconi; Crivello; Odjer, Palazzi; Floriano; Santana,; Silipo; Saraniti All. Boscaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le probabili formazioni di Teramo-Palermo, debutto con tante incognite per Boscaglia

PalermoToday è in caricamento