Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Taekwondo: le Pantere del team Carrara conquistano Roma

Roma 2018 - The Panthers Sonia Salvini and Davide Fortunato Make History! Entrambi vice-campioni rispettivamente all'europeo "Kim e Liu" e all' italiano a squadre "Olympic Dream Cup"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dal 1 al 3 Giugno 2018 Roma, la città eterna, è stata protagonista dell’evento di Taekwondo più atteso al mondo: Il “World Taekwondo Grand Prix Roma 2018”. Questa importante manifestazione internazionale è stata organizzata presso il parco del Foro Italico, nella splendida cornice dello Stadio Nicola Pietrangeli. E’ stato uno dei tornei più importanti a livello mondiale che ha ospitato 250 atleti provenienti da 60 paesi diversi e che hanno gareggiato per ottenere punti validi per l’accesso ai Giochi Olimpici. La FITA - Federazione Italiana Taekwondo - ha rivoluzionato il parco del Foro Italico trasformandolo in un imponente villaggio di Taekwondo ed oltre al sopracitato Grand Prix si sono tenuti altri due eventi: Il torneo europeo per bambini “Kim e Liù” il 2 e 3 Giugno, in cui hanno partecipato 4 piccoli atleti dell’ A.s.d. Pantere Taekwondo Team Carrara, e l’Olympic Dream Cup il 4 e 5 Giugno, l’emozionante gara a squadre regionali formate dai miglior atleti cadetti e junior del nostro paese, in cui per la Sicilia, hanno partecipato 2 atleti del suddetto team Palermitano.

KIM e LIU’: Una bellissima avventura per MAIORANA ETTORE, REAS GIANMARCO (entrambi di 9 anni - categoria -33 kg Verdi-Blu Maschile), DI GRAZIA MATTEO E SALVINI SONIA (rispettivamente 7 e 6 anni - categorie -27 e -26 kg bianche-gialle maschile e femminile) atleti della A.s.d. Pantere Taekwondo Team Carrara. I primi tre, bravi tutti, si fermano agli ottavi di finale in 3 categorie difficilissime con più di 50 atleti; ma è la quarta atleta Sonia Salvini che ha stupito Roma, Palermo e tutta la Sicilia. Ella ha disputato la sua gara come Esordiente, sbaragliando nei primi 2 incontri atleti di altre regioni d' Italia, e fermatasi in finale contro una bravissima atleta della regione Puglia. E’ Argento all’Europeo per bambini. Olympic Dream Cup I due giovani atleti Palermitani del Team Carrara, GIORGIA REAS e FORTUNATO DAVIDE, alla loro prima esperienza in gara nazionale, hanno fatto sentire il loro ruggito in tutta Italia, supportati dai loro compagni di Squadra siciliani, coach regionali, genitori e loro Maestro Marco Carrara ed assistente coach Elvira Lupo: Giorgia, giovane atleta di 14 anni (-51kg) , nonostante gareggia in una categoria che non è la Sua ha mostrato grande grinta, ma ha dovuto cedere il passo ai quarti di finale contro un’atleta della Calabria, che poi arriva prima nella propria categoria di appartenenza -55 Kg Rosse-Nere Cadetti Femminili.

Grande esperienza di crescita per Lei. Per Davide, cadetto di 13 anni, una gara mozzafiato. Ai quarti ed in semifinale batte gli avversari, pugliese e laziale, il primo con 20 punti di distacco ed il secondo lo vince per 22 a 19, volando in finale contro un atleta del Trentino Alto Adige. Perde 7 a 3, e con grande soddisfazione del Suo Maestro, è VICE-CAMPIONE ITALIANO per la categoria Rosse-Nere -57 Kg Maschili, apportando il Suo contributo alla Sicilia che si qualifica terza alla Coppa Italia dopo Lazio (prima) e Puglia (seconda). Il presidente della squadra Palermitana A.s.d. Pantere Taekwondo Team Carrara, Maestro Marco Carrara: “Siamo una realtà affermata nella nostra città. La nostra squadra continua a crescere e formare nuovi talenti ed è molta attiva sul sociale. Siamo partiti per Roma con l' idea di divertirci e per far fare esperienza ai nostri 6 atleti in due grandi contesti, uno europeo e l’altro nazionale, dopo i ripetuti successi in regione. Sicuramente per l’ emozione ed anche per aver giocato contro atleti fortissimi, abbiamo perso l’opportunità di prendere altre 4 medaglie di qualsivoglia colore, ma alla fine quello che conta è che tutti i nostri 6 atleti hanno avuto una grande prestazione dimostrando animi grintosi, determinati ed un grande senso di appartenenza alla nostra squadra. Con mia grande fierezza solo due di essi hanno conquistato il podio, ma ci siamo divertiti, soprattutto facendo da spettatori al GRAND PRIX di ROMA 2018. Quello che veramente conta e che abbiamo acceso i sogni a tutti i loro compagni che durante le fasi degli incontri ed a centinaia di chilometri di distanza, li hanno sostenuti tramite i social network".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taekwondo: le Pantere del team Carrara conquistano Roma

PalermoToday è in caricamento