Taekwondo, Di Leonardo vicecampione italiano juniores

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Mancò la fortuna non il valore", non si potrebbero trovare parole più adatte all'eroica impresa del nostro Peppe Di Leonardo. Impegnato a Scafati in Campania, per fare da protagonista alla competizione più importante d'Italia: il Campionato Italiano cinture nere Juniores 2016.

Giuseppe, atleta dell' A.S.D. Champions Taekwondo Lo Iacono, si rimette in gioco e prepara questa competizione nel migliore dei modi. Un periodo caratterizzato da rinunce e sacrifici, ed al suo fianco non manca mai la presenza di un giovane ma preziosissimo coach, Manuel Lo Iacono, che lo accompagna alla finale per il titolo del 5 marzo 2016.

Un'unica persona, un'unica mente. Basta uno sguardo e Giuseppe sa cosa fare. Costretto a superare anche il turno preliminare, in totale affronta 5 incontri prima della finale, vincendoli con i seguenti punteggi: 16:2; 13:1; 14:2; 14:5; semifinale preferenza al golden point.

Oltre alla bravura, adesso serve pure un pò di fortuna. Ma la Dea bendata gira le spalle ed il peso di 3 round disputati in più rispetto all'avversario, si fanno sentire. Perde la finale per l'oro con il punteggio di 6:2, ma consegue lo stesso un ottimo risultato, argento strameritato. Sempre sul podio ai Campionati Italiani negli ultimi anni, sia da cadetto che da junior, oggi è l'atleta da battere.

Torna su
PalermoToday è in caricamento