rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Sport

"Pochi soldi, impianti vecchi": lo sport siciliano chiama Crocetta

I deputati del Movimento 5 Stelle Angela Foti e Giancarlo Cancelleri chiedono "iniziative urgenti volte a consentire la sopravvivenza dello sport agonistico siciliano" 

“E’ drammatica la condizione in cui versa lo sport agonistico siciliano. La cronica mancanza di fondi, complice l’assenza di sostegno da parte della Regione Siciliana e la difficoltà del debole tessuto imprenditoriale siciliano a sponsorizzare lo sport, rende enormemente arduo il compito delle società sportive di sostenere le spese per le trasferte. Anche la fatiscenza e l’inadeguatezza degli impianti sportivi, specie quelli a gestione pubblica, sono causa diretta della noncuranza di questa politica”. Così i deputati del Movimento 5 Stelle Angela Foti e Giancarlo Cancelleri chiedono al presidente Crocetta di attivare iniziative urgenti volte a consentire la sopravvivenza dello sport agonistico siciliano.  

Gli stessi parlamentari chiedono contestualmente il riconoscimento del consorzio “Sicilia al Vertice” quale soggetto competente a partecipare ai tavoli regionali sullo sport regionale. Al consorzio Sicilia sport al vertice aderiscono circa 100 società in rappresentanza di tutte le province dell’Isola, per un totale di sette-ottomila atleti ed addetti ai lavori, i quali portano con orgoglio in Italia l’agonismo siciliano. “Servono politiche concrete – afferma la deputata Foti - per garantire pari opportunità di crescita e di successo rispetto ai giovani che vivono in altre regioni d’Italia più lungimiranti; finanziamenti mirati per coprire i costi delle trasferte, basati su nuovi criteri contributivi e distributivi” .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pochi soldi, impianti vecchi": lo sport siciliano chiama Crocetta

PalermoToday è in caricamento