Spartan race a Barcellona: il palermitano Vittorio Ferdico conquista la medaglia Trifekta

Ha partecipato a tutte e tre le prove della gara, da qui il premio che comprende i tre colori delle competizioni: verde (beast), blu (super) e rosso (sprint)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è conclusa nel weekend 12 e 13 ottobre, la Spartan race a Barcellona con oltre 7 mila partecipanti. Una competizione particolare con percorsi ardui e il superamento di diversi ostacoli, come muri, salire su una corda di 4 metri, la monkey, pozzanghere di fango, trasporto di pesi da 30 chili attraverso sentieri strettissimi, ed tanti altri. La spartan race si divide in 3 diverse gare: Beast 24km, Super 15km e Sprint 6km. Anche in questa competizione, hanno preso parte alcuni atleti palermitani, capitanati da Vito Lo Greco, che sono stati anche acclamati dagli speaker all'inizio delle gare, con il grido "Palermo Palermo".

Nel dettaglio hanno partecipato nella gara Beast: Vittorio Ferdico, Vito Lo Greco, Rossella Perez, Marco Sottile. Nella Super: Vittorio Ferdico. Nello Sprint: Vittorio Ferdico, Simona Scannavino, Duccio Trapani, Salvo Imparato, Daria Carapezza, Vittoria Inserillo. Una menzione particolare va a Vittorio Ferdico che nei due giorni del weekend ha partecipato a tutte e tre le Spartan Race, conquistando la medaglia Trifekta che comprende i tre colori delle competizioni, verde (beast), blu (super), rosso (sprint). Merito a tutti i partecipanti palermitani che hanno tenuto alto il nome della nostra città, che nonostante l'altissimo livello degli altri atleti, hanno ottenuto dei discreti posti nella classifica generale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento