Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Lo Faso, un palermitano in viola: "Impossibile rifiutare la Fiorentina"

Il giovane trequartista saluta il Palermo dopo 11 anni e si presenta ai suoi nuovi tifosi: "Dico grazie a Zamparini che mi ha aiutato tanto. Numero di maglia? Ho scelto il 27, come Javier Pastore..."

Simone Lo Faso

"Venire alla Fiorentina per me è un passo fondamentale, magari sproporzionato a questa età visto che questa è una grandissima società, ma sono un ragazzo ambizioso e mi piacciono le sfide ed è per questo che ho deciso di sposare questo progetto". Simone Lo Faso, arrivato in viola dal Palermo, si presenta ai suoi nuovi tifosi, consapevole che "ci sia un po' di pressione nei miei confronti ma credo che sia qualcosa di normale nel calcio".

"Mi sento di ringraziare tantissimo il Palermo e il presidente Maurizio Zamparini perché in questi 11 anni mi hanno aiutato moltissimo - ha aggiunto l'attaccante -. Con loro ho condiviso molti anni, e grazie al Palermo ho conquistato la Nazionale Under 17, adesso l'Under 20 e ho anche esordito in serie A, sono molto grato all'ambiente rosanero per tutto questo". Per quanto riguarda la sua collocazione tattica, "il 4-2-3-1 è un modulo dove posso giocare in qualsiasi ruolo in attacco e sono a completa disposizione del mister - ha sottolineato il 19enne palermitano -. Mi trovo benissimo come seconda punta e soprattutto con un attaccante come punto di riferimento. Mi piace giocare sulla trequarti ma anche spostarmi sulle fasce. Sono pronto fisicamente, sto bene. Ho sposato questo progetto perché siamo tutti giovani. Ho visto che siamo tutti preparati, spero di fare bene perché è tanta la concorrenza ma è anche vero che cercherò sempre di allenarmi al 100% per farmi trovare pronto quando ci sarà bisogno".

Lo Faso ha poi raccontato i retroscena che nelle ultime ore del mercato estivo lo hanno portato a vestire la maglia viola. "A inizio ritiro col Palermo c'erano diverse voci legate ad un mio trasferimento ad altre società di serie A, oltre al Monaco - ha rivelato -. Quando nell'ultimo giorno di mercato il mio procuratore mi ha chiamato e mi ha detto che c'era la Fiorentina interessata a me, non ho esitato un attimo a dire di sì. Come si fa a rifiutare una società così prestigiosa e che un nome tanto importante? A Firenze il calcio è vissuto come al Sud, con molto attaccamento. Il calore dei tifosi qui è bellissimo".

"Il mio obiettivo quest'anno è crescere seguendo quello che il mister mi chiede di fare e poi aiutare la squadra - ha detto ancora l'ex rosanero - La Fiorentina è sempre da alta classifica, e quindi anche quest'anno quello deve essere il traguardo a cui vogliamo puntare". Lo Faso ha deciso di prendere alla Fiorentina il numero 27 dicendo di ispirarsi a Javier Pastore, un passato come lui in maglia Palermo. "Il mio idolo? Guardo sempre molto le giocate e anche e soprattutto i movimenti senza palla di Cristiano Ronaldo perché è facile dire che fa bene le cose con la palla al piede ma invece è l'opposto. Il mio sogno nel cassetto? Da piccolo era giocare in serie A. Ora che ne ho l'opportunità, non vedo l'ora di ripagare la fiducia che mi sta dando società, magari con un gol".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Faso, un palermitano in viola: "Impossibile rifiutare la Fiorentina"

PalermoToday è in caricamento