rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Sport

Vela, regate orange: gli olandesi dominatori assoluti alla 69F Pro Cup

Sferracavallo ha regalato un’altra giornata di grande vela con condizioni perfette che hanno consentito di svolgere tutte le prove in programma

Si chiude la 69F Pro Cup con la vittoria degli olandesi di Team DutchSail - Janssen de Jong, dominatori assoluti sui Persico 69F. Sferracavallo ha regalato un’altra giornata di grande vela con condizioni perfette che hanno consentito di svolgere tutte le prove in programma. Va così in archivio l’evento ad inviti riservato ai professionisti della vela internazionale, organizzato a Palermo dal Circolo Velico Sferracavallo. 

Dopo due giorni di regate di flotta in cui si è delineata la classifica che ha determinato il tabellone degli scontri diretti, ieri si sono svolte le regate di match race. Dei sei team iscritti, quattro – Team Bruni, Team Tita, Team Echeogoyen e Team Fletcher - si sono scontrati nei quarti di finale al meglio delle tre regate. Mentre il team di Phil Robertson e quello dei giovani olandesi di Team DutchSail - Janssen de Jong, avevano già conquistato il posto in semifinale, con la vittoria delle regate di qualificazione dei giorni precedenti.

La vittoria delle dei quarti di finale è andata al team di Ruggero Tita, che ha vinto su Team Bruni, e a Dylan Fletcher che ha avuto la meglio su Tàmara Echegoyen, in team con Paula Barcelò – sua compagna nel 49er FX alle ultime olimpiadi - e Margherita Zanuso. 

Nelle semifinali sono scesi in acqua gli olandesi che fin da subito, nella prima prova, contro Ruggero Tita hanno dimostrato una grande freddezza nella gestione della regata, riuscendo a partire lanciati in assetto foil, a manovrare con confidenza e a vincere con un buon margine. Con la vittoria di due prove su tre si sono assicurati il posto in finale. Il secondo team a entrare in finale è stato quello di Dylan Fletcher, con Stuart Bithell e Jacopo Plazzi Marzotto. Dylan Fletcher, oro olimpico a Tokyo nei 49er con Stuart Bithell, è riuscito a guadagnarsi la finale battendo il campione mondiale di match race Phil Robertson che aveva a bordo due velisti di America’s Cup, Umberto Molineris e Neil Hunter.

Le regate di finale hanno visto gli olandesi prevalere, grazie anche alla loro grande esperienza sui Persico 69F. Hanno partecipato, dominandola, la Youth Foiling Gold Cup,  e hanno vinto una tappa del circuito Gran Prix a Puntaldia. Con questo meritato successo chiudono un anno che li ha visti protagonisti assoluti nella classe Persico 69F, diventando il team da battere nella prossima stagione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vela, regate orange: gli olandesi dominatori assoluti alla 69F Pro Cup

PalermoToday è in caricamento