Lunedì, 26 Luglio 2021
Sport

Sfatato il tabù trasferta, il Bagheria espugna Sant’Agata di Militello

De Lisi e Graziano regalano la prima gioia fuori casa del Bagheria. Domenica arriva la capolista Geraci

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sant’Agata di Militello – Il Bagheria sfata il tabù del mal di trasferta e torna con tre punti preziosissimi dalla sfida con la Folgore. E dire che la gara di ieri sembrava essere nata sotto una cattiva stella visto che mister Marco Mineo ha dovuto proprio all’ultimo minuto sostituire Fricano che avrebbe dovuto difendere i pali della porta bagherese e che invece si è infortunato nella fase di riscaldamento schierando Buttacavoli sebbene questi fosse in non perfette condizioni fisiche. Ma anche tutta la squadra a causa di infortuni e condizioni fisiche precarie di qualche elemento veniva praticamente ridisegnata. In difesa faceva il suo esordio da laterale sinistro Intermoia mentre la coppia centrale veniva formata da Accomando e Gagliano mentre a destra veniva confermato Nave.

A centrocampo si registrava l’assenza di Graziano che si accomodava in panchina causa un problema alla caviglia mentre Mirabelli, anch’egli infortunato, non figurava tra i convocati con il contestuale inserimento del giovane Napolitano che fino a quando è stato in campo ha svolto in maniera ordinata il compito assegnatogli dal mister per poi cedere il posto a metà della ripresa a Speciale. Centineo veniva spostato nel suo ruolo naturale a di centrocampista per dare manforte a De Lisi ed Aiello, mentre in avanti veniva confermato il duo formato da Luca Tomasello ed Agiato. Fin dai primi minuti il Bagheria preme alla ricerca del pareggio mentre la Folgore, cui serviva fare punti per cercare di allontanare la zona calda della classifica cercava di fronteggiare le iniziative della formazione bagherese cosa che riusciva loro abbastanza bene nella prima parte della gara. Tuttavia al 23’ il Bagheria conquistava una ghiotta occasione per sbloccare la gara, complice un fallo in area commesso su Agiato da Messina con il direttore di gara decretava il penalty a favore degli uomini di Mineo. Sul pallone si presentava lo specialista Centineo che però calciava centralmente consentendo al portiere ospite di respingere la conclusione con Aiello che falliva il tap-in. Il Bagheria accusava il colpo mentre i locali ringalluzziti dallo scampato pericolo, andavano vicini alla rete del vantaggio con Parisi che mandava fuori di poco.

Nella ripresa il Bagheria continuava a premere alla ricerca del vantaggio e così dopo 6 minuti conquistava una punizione dal limite. Sul punto di battuta si presentava De Lisi che calciava in maniera imparabile scavalcando la barriera togliendo letteralmente le ragnatele presenti sotto l’incrocio dei pali con il portiere che restava praticamente immobile tra i pali….un gol di rara bellezza!!! Partita sbloccata e Bagheria in vantaggio!!! Ora i locali che già venivano da una sconfitta casalinga appena sette giorni fa con il Gangi devono scoprirsi per cercare di riequilibrare le sorti dell’incontro mentre il Bagheria può controllare agevolmente la gara e colpire con una delle sue specialità ovvero il contropiede. E proprio in una di queste circostanze Agiato si presentava a tu per tu con Siracusa ma calibrava male il lob che si perdeva di poco sul fondo. I locali premono alla ricerca del pari ma la difesa bagherese riesce a contenere senza grossi affanni le velleità dei locali. Iniziava anche la girandola delle sostituzioni da una parte e dall’altra ma il laet-motive della contesa non cambiava più di tanto. E così dopo una conclusione di Di Maggio parata a terra dal portiere i locali costruivano l’unica palla gol della ripresa solo su punizione con Mormino R. che Buttacavoli mandava in angolo. In pieno recupero con i locali tutti avanti arrivava per il Bagheria la rete della sicurezza di testa con Graziano che di fatto poneva fine alla contesa. Dunque il Bagheria, come successo lo scorso anno quando entrambe le formazioni erano in prima categoria ( i locali ricordiamo che sono stati ripescati in promozione) viola il terreno di gioco del Fresina e conquista tre punti pesantissimi in classifica che la pongono al terzo posto della graduatoria ma soprattutto scava un bel solco con la zona calda della classifica.

“Finalmente torniamo da una trasferta con tre punti. Ma sapevamo che prima o poi doveva arrivare.” Esordisce così De Lisi che si è presentato nella zona interviste “Cosa ho pensato alla punizione? Nulla, solo a fare gol e per fortuna è andata bene” De Lisi poi analizza la classifica del Bagheria: “La classifica ci sorride però dobbiamo pensare solo a salvarci. Abbiamo un grande gruppo e una grande squadra, il campionato di Promozione è diverso alla Prima Categoria e quindi partita dopo partita dobbiamo rimanere sempre concentrati” Domenica arriva la capolista Geraci: “E’ una squadra quotata per vincere il campionato per noi non è una prova del nove, il campionato è ancora lungo” Alla domanda “quale partita vorresti rigiocare” De Lisi risponde così: “Quella di Lascari perché potevamo fare molto di più, con un campo e un tempo molto migliore (c’era molto vento) forse saremmo tornati a Bagheria col bottino pieno”.

La prossima settimana il Bagheria ospiterà tra le mura amiche il Geraci squadra costruita come il Gangi per il salto di categoria gara per la quale mister Mineo potrà contare anche sull’ultimo nuovo acquisto perfezionato dalla dirigenza bagherese ovvero Angelo Restivo che darà più solidità ed esperienza al reparto difensivo ed allo stesso tempo spera che migliorino le condizioni fisiche di qualche elemento della rosa. La gara si preannuncia spettacolare con il Bagheria che sicuramente farà di tutto per cercare il risultato pieno e dare continuità agli ultimi risultati ma gli ospiti, che al momento possono vantare il migliore attacco e la migliore difesa del girone sicuramente venderanno cara la pelle. Noi ci auguriamo di assistere ad uno bello spettacolo ed anzi invitiamo i tifosi ad essere presenti per incoraggiare i ragazzi che scenderanno in campo.

Folgore Sant’Agata 0 Bagheria C.d.V. 2

Folgore Sant’Agata: Siracusa, Usvan, La Fauci (38’ st Rotelli), Mangano, Pica, Messina, Rica, Mormino G., Parisi, Oliviero, Mormino R. All. De Maria.

Bagheria Città delle Ville. Buttacavoli, Nave, Intermoia (48’ st lo Piparo), Accomando, Gagliano, Centineo, Aiello, De Lisi (8’ st Graziano), Tomasello (27’st Di Maggio), Agiato (37’ st Cinà), Napolitano (18’ st Speciale) All. Marco Mineo

Arbitro: Buzzone di Enna.

Marcatori: 6’ st De Lisi; 47’ st Graziano.

Articolo di Giulio Galioto Intervista di Manuel Busetta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfatato il tabù trasferta, il Bagheria espugna Sant’Agata di Militello

PalermoToday è in caricamento