Settimana velica del Mediterraneo, cento equipaggi in gara nel golfo di Mondello

La manifestazione, giunta alle 57 esima edizione, è organizzata dal Club Canottieri Roggero di Lauria. Le regate in programma dal 27 al 29 dicembre

Allenamenti Laser Mondello Circolo Lauria

Un centinaio di equipaggi provenienti da tutta Italia e più di cento atleti in gara. La Settimana velica del Mediterraneo, giunta alla 57 esima edizione, trasformerà il golfo di Mondello in un grande campo di regata. La manifestazione, in programma dal 27 al 29 dicembre 2019, è organizzata dal Club canottieri Roggero di Lauria ed è patrocinata dalla Fiv, Federazione italiana vela, e dal Comune di Palermo. Dal lago di Garda sino a Bari, arriveranno nel capoluogo dell'Isola allenatori, tecnici, osservatori ma soprattutto atleti che si confronteranno nelle diverse discipline. Forte la partecipazione anche di atleti siciliani. Quasi venti i circoli nautici dell'Isola che prenderanno parte alle regate. In programma gare per le classi Laser, 29er, Optimist, Techno 293, Rs:x, Windsurfer, Dinghy, Platu 25, Hobie Cat e Formula 18. A fine giornata di gare per le classi Optimist, Laser, Tavole e 29er sono previsti clinic.

Il presidente del circolo Lauria Giorgio Matracia-2La “Settimana Velica” nasce nel 1962 su iniziativa del Club Canottieri Roggeri di Lauria. E' la prima manifestazione sportiva velica multiclasse siciliana, da cui molti altri sodalizi sportivi hanno preso esempio. “Questo evento – afferma Giorgio Matracia, presidente del circolo Lauria – è per il nostro Club uno dei momenti più alti e importanti. Da 57 anni ci adoperiamo affinché la Settimana Velica del Mediterraneo riesca a trasmettere il nostro modo di vivere lo sport. Coltiviamo con particolare attenzione i giovani e abbiamo rilanciato quest'anno la nostra azione sull'altura. Lo sport, tengo sempre a ribadire, è lo spettacolo più bello del mondo e il Lauria è il suo palcoscenico naturale”.

“Siamo tornati vincenti da due appuntamenti importanti: la Palermo Montecarlo e la Rolex Middle Sea Race – commenta il direttore sportivo Maurizio Floridia -. La Settimana Velica del Mediterraneo costituisce l'ultima tappa, in ordine di tempo, del percorso che ci eravamo prefissati. La novità di quest'anno è legata al periodo: fine dicembre. Una data inedita che punta a rendere questo evento un punto di riferimento per il mondo sportivo – nazionale e non solo - ma anche per la città. Si potrà così godere di un luogo straordinario che grazie al nostro Circolo è in grado di offrire pure un'importante manifestazione sportiva che porta Palermo al centro degli sport nautici nel Mediterraneo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle giornate di regate saranno consegnati ai primi classificati nelle varie classi i trofei challenger perpetui, dedicati a grandi protagonisti del mondo velico siciliano e nazionale: dalla “Coppa Vincenzo Sarulli” all’optimist alla “Coppa Gaspare Sarulli” alle tavole a vela, dalla “Coppa Barresi” al “Trofeo Memi e Mainaldo Maneschi” riservato al vincitore più piccolo di età. Il trofeo per la classe laser è alla memoria di “Libero Grassi”, consocio velista del Roggero di Lauria vittima della sopraffazione mafiosa. Il calendario della manifestazione e tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito della manifestazione www.settimanavelica.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento