Sport

Da Palermo a Rio in gommone: la nuova impresa di Sergio Davì

Presentata la traversata transoceanica: la rotta toccherà Sicilia, Sardegna, Isole Baleari, Spagna meridionale, Marocco, Isole Canarie, Capo Verde e Brasile

Sergio Davì, skipper palermitano, ci riprova. Una traversata oceanica che lo porterà dalla Sicilia fino al Brasile a bordo di un gommone. Dopo le precedenti avventure che lo hanno già visto protagonista nel 2010 con la Palermo-Amsterdam (3 mila miglia), nel 2012 con la Palermo-Capo Nord (oltre 4 mila miglia) e nel 2015 con la Palermo-Rio de Janeiro (interrottasi a Lanzarote per un incendio a bordo), il comandante Davì ritenta la traversata oceanica che lo porterà in Brasile. Il progetto è stato presentato nel salone nautico di Genova. Un richiamo continuo quello dell’Atlantico, che sembra attrarre verso sé il gommonauta palermitano.
 
La partenza è prevista tra gennaio e febbraio 2017, come consueto, da Palermo. Circa 4.400 miglia nautiche lungo una rotta che tocca Sicilia, Sardegna, Isole Baleari, Spagna meridionale, Marocco, Isole Canarie, Capo Verde, Brasile. Davì tenterà l’impresa a bordo di un gommone Master 996, lungo circa 10 metri, appositamente allestito ed equipaggiato per la navigazione oceanica d’avventura e motorizzato con una coppia di fuoribordo benzina Suzuki DF200AP (4 cilindri), dalle eccellenti prestazioni tecniche. Ancora nessuna indiscrezione circa l’eventuale presenza di altri membri di equipaggio.
 

In numeri, la transoceanica in gommone prevede 25 giorni di navigazione (soste escluse) e 30 di soste programmate, 260 ore di navigazione, circa 4.400 miglia nautiche, una velocità media di crociera di 20 nodi in diurna e di 7 in notturna, ed un consumo stimato di circa 9 mila - 10 mila litri di benzina.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Palermo a Rio in gommone: la nuova impresa di Sergio Davì

PalermoToday è in caricamento