Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Zamparini contro tutti: "Io pulitissimo, vogliono cacciarmi via da Palermo con le menzogne"

Dopo il sequestro da un milione e le intercettazioni degli ultimi giorni, il patron ruggisce a PalermoToday: "Tutto inventato, scriverò una lettera per salutare i palermitani. Baccaglini? Un falso, lo denuncio"

Maurizio Zamparini e Paul Baccaglini

“Vogliono cacciarmi via da Palermo con le menzogne. A breve uscirò dalla gestione sportiva del club, Baccaglini è un falso”. Dopo il sequestro da un milione di euro, le intercettazioni telefoniche pubblicate negli ultimi giorni e lo spettro radiazione tornato a incombere dalle parti di viale del Fante per le accuse di illecito amministrativo, il patron Zamparini torna a ruggire. E ha scelto PalermoToday per urlare le sue ragioni.

Zamparini ne ha per tutti, è un fiume in piena: Procura, guardia di finanza ma anche i giornali. Le accuse di falso in bilancio, riciclaggio e autoriciclaggio per il patron rosanero non sarebbero altro che elementi di uno stesso disegno: farlo fuori dal club. “Tutti i reati che si sono inventati – ha detto l’imprenditore friulano – non sono altro che una distorsione della realtà. Mi reputo una persona pulitissima e quello che penso è che stanno cercando in tutti i modi di mandarmi via da Palermo con le menzogne. Tutto questo – continua – penso che sia molto brutto per l’immagine di una città in cui in questi anni ho dato davvero tantissimo. I giornali come al solito riportano la verità e la tesi della Procura e della GDF, che poi però non è per niente la verità. Giammarva aveva già fatto un comunicato, ma in fondo basta leggersi la sentenza del tribunale fallimentare che di fatto smontava le tesi della Procura per capire la situazione”.

E sulle intercettazioni aggiunge: “Non c’è nulla d’illegale, sono semplicemente delle conversazioni normali. Anche perché – dice – non c’è mai stato nulla da nascondere. Chiunque voglia può trovare tutto nei bilanci ufficiali certificati del club”.

Una situazione che al di là delle parole di Zamparini presto potrebbe anche degenerare. Perché le intercettazioni pubblicate in queste ultime ore non farebbero altro che complicare la situazione già delicata del patron ma soprattutto del club rosanero. L’incubo questa volta si chiama radiazione. Gli atti dell’inchiesta sarebbero già stati inoltrati alla Procura Federale della Figc che esaminerà il caso nelle prossime ore. Non è da escludere infatti un sempre più probabile deferimento per il club rosanero. Zamparini promette di lasciare il club in buone mani. Prima però denuncerà ancora una volta Paul Baccaglini. “Come sono uscito dalla gestione amministrativa – confessa – uscirò in brevissimo tempo anche da quella sportiva e dalla proprietà. Lascerò questa squadra in ottime mani. Nei prossimi giorni scriverò una lettera aperta ai cittadini di Palermo con il quale mi lega un grandissimo affetto. Il signor Baccaglini invece sarà denunciato nei prossimi giorni ad una procura per tentata truffa. L’ex Iena non è altro che un falso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zamparini contro tutti: "Io pulitissimo, vogliono cacciarmi via da Palermo con le menzogne"

PalermoToday è in caricamento