menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberico Di Cecco traglia il traguardo

Alberico Di Cecco traglia il traguardo

Seconda “Maratona di Sicilia”, vince l’abruzzese Alberico Di Cecco

Dopo il successo dello scorso anno l’abruzzese conferma il suo primato con un tempo di 2 ore 44 minuti e 39 secondi. Alle sue spalle Vito Massimo e Massimo Buccafusca. Per le donne trionfa Cinzia Sonsogno

Sotto il caldo sole del due giugno, Alberico Di Cecco (Asd Vini Fantini) ha tagliato per primo il traguardo della seconda edizione della “Maratona di Sicilia”. Dopo il successo dello scorso anno l’abruzzese conferma il suo primato con un tempo di 2 ore 44 minuti e 39 secondi. Alle sue spalle Vito Massimo Catania dell’Asd Atletico Amatori Regalbuto e Massimo Buccafusca dell’Asd Club Atletica Partinico. Per le donne, invece, confermato il pronostico della vittoria di Cinzia Sonsogno.?

Grandi applausi per il gruppo dei “Gladiatori” formato da Francesco De Trovato, Antonio Macaluso, Giovanni Viterbo e Giuseppe Campisi. Una staffetta che ha messo in mostra il valore dello sport e del vivere sano, la somma dell’età dei partecipanti, infatti, sorpassava 320 anni, con un’età media di 80 anni ad atleta. ?Partenza puntuale alle ore 9 dallo stadio di atletica “Vito Schifani” di viale del Fante per gli oltre 660 partecipanti, alcuni arrivati dalla Campania, dalla Basilicata e dal Lazio. Un percorso all’interno del limitrofo parco della Favorita, grande polmone verde di Palermo, che ha regalato grandi emozioni ai podisti.?

Spazio anche ai più piccoli coinvolti in tre eventi collaterali: il Trofeo Limoncino Flash che ha visto gli allievi delle Direzioni Didattiche Alcide De Gasperi e Nicolò Garzilli sfidarsi in una vera miniolimpiade, l’Open Day Basket promosso dall’Acsi Sicilia Occidentale e da Palermo Basket Club, e le dimostrazioni di scherma a cura dell’associazione Club Scherma Palermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento