Lunedì, 26 Luglio 2021
Sport

Palermo, niente miracoli: batte la Salernitana ma è quarto

In Serie A ci va direttamente il Parma che sfrutta il suicidio del Frosinone (pirotecnico 2-2 interno col Foggia nel finale). Tutto facile all'Arechi per Rispoli e compagni. Eurogol di Chochev nel primo tempo, chiude il solito La Gumina

Il Palermo esulta dopo il gol di Chochev

Serviva un miracolo, non è arrivato. Il Palermo - impegnato più a origliare gli altri risultati che a domare una Salernitana fuori da tutto e poco motivata - si illude, impreca per il rigore sprecato da Gilardino contro il Parma, fa il suo dovere all'Arechi (2-0 senza storie), ma si ritrova al punto di partenza. Ovvero: quarto posto. E a questo punto si ritrova a maledire il rigore calciato in curva da Coronado contro il Cesena. Gli ultimi 90 minuti del campionato hanno offerto picchi romanzeschi - non a Salerno, dove si è giocata una partita al cloroformio - con quel rigore ciabattato da Gilardino che aveva fatto schizzare in orbita il Parma, proprio mentre il Frosinone faceva le prove di suicidio con il Foggia. Verdetto finale: ducali in A, ciociari terzi.

Salernitana-Palermo: i gol e le migliori azioni

Il Palermo - spinto da un eurogol di Chochev - improvvisamente s'è trovato vicino alla promozione diretta. Nella ripresa il definitivo 2-0 del Parma ha però chiuso ogni velleità. Morale della favola: nella semifinale playoff il Palermo troverà un campione del mondo, ovvero il vincente della sfida tra Inzaghi e Nesta. Venezia o Perugia per giocarsi la A nella finalissima (mentre il Frosinone aspetta la vincente dell'altra semifinale, tra Bari e Cittadella). 

Sotto gli occhi di Lotito stasera Stellone ha piegato una Salernitana in vacanza e imbottita di giovani. Il tecnico romano - alle prese con numerose assenze - s'è inventato un 4-3-1-2 che potrà trovare repliche negli spareggi per la promozione. Davanti a Pomini, Rajkovic e Dawidowicz centrali con Rispoli e Aleesami terzini con licenza di spingere, Jajalo faro di centrocampo spalleggiato da Chochev e Murawski, e Trajkovski dietro Moreo e La Gumina. Il Palermo ha fatto la voce grossa sin dall'inizio e dopo una buona chance per Dawidowicz ha colpito con Rispoli: tiro improvviso di Jajalo da fuori, Radunovic non trattiene e l'esterno campano ne approfitta per ribattere in rete. Peccato che l'arbitro annulli per un fuorigioco inesistente.

Il Palermo fa la partita, gioca bene, chiudendo i padroni di casa nella loro metà campo, spreca ancora con il solito Rispoli (tiro alto da buona posizione). Ma poi frena il suo impeto, forse distratto da ciò che accade (o potrebbe accadere) negli altri campi. Così serve un episodio per sbloccare la partita e liquidare la Salernitana. Al tramonto del primo tempo arriva il lampo di Chochev. Il bulgaro viene servito da Jajalo, stoppa la palla, si gira e calcia col destro. E' un eurogol che fa volare il Palermo a -1 dalla promozione diretta.

Nella ripresa però il Parma chiude subito i giochi contro lo Spezia (2-0) e le speranze di andare in A per il Palermo si azzerano. In campo i rosa non accusano il colpo. La Salernitana abbozza una reazione ma il Palermo fa il suo dovere fino in fondo. Prima sfiora il raddoppio con Aleesami, poi Trajkovski coglie il palo con un bel tiro dal limite. Quindi La Gumina, nel finale, segna il 2-0, raccogliendo un passaggio filtrante di Gnahorè. Il bomber palermitano è freddo nel controllare nel cuore dell'area e castigare Radunovic con il destro. Finisce qua. Parma esplode di gioia, l'harakiri del Frosinone forse consegna al Palermo la pole position virtuale nei playoff che inizieranno tra una settimana. Ma guardare la classifica fa male. Perché i rosa si sono fermati a un punto dalla promozione diretta. 

TABELLINO
MARCATORI:
Chochev 45', La Gumina 85'.
SALERNITANA: Radunovic; Casasola, Schiavi, Mantovani, Popescu (46' Vitale); Akpa Akpro, Ricci; Palombi, Rosina, Gaeta (53' Novella); Rossi. Allenatore Colantuono.
PALERMO: Pomini 6; Rispoli 6,5, Dawidowicz 6,5, Rajkovic 6,5, Aleesami 6,5; Murawski 6, Jajalo 6, Chochev 7 (73' Gnahorè 6,5); Trajkovski 6,5; La Gumina 7 (86' Balogh s.v.), Moreo 6 (74' Szyminski 6). Allenatore: Stellone 6,5.
ARBITRO: Baroni 6.
NOTE - Ammoniti: Rajkovic, Rossi, Vitale, Mantovani 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, niente miracoli: batte la Salernitana ma è quarto

PalermoToday è in caricamento