Sport Tommaso Natale / Via Giuseppe Lanza di Scalea

Al via il progetto “Mens Sana”: i valori sportivi attraverso il rugby

L'obiettivo è quello di diffondere la cultura dello sport nei giovani, con particolare attenzione ai quartieri più disagiati. I giocatori del Palermo Rugby si trasformeranno in istruttori per sensibilizzare i ragazzi

I giovani atleti della ASD Palermo Rugby

Presentato questa mattina il progetto "Mens Sana", realizzato da ASD Palermo Rugby in collaborazione con O.S.O Old Star Ostia e Logos, con il patrocinio del dipartimento della Gioventù - presidenza del Consiglio dei ministri. L'obiettivo è la diffusione della pratica dello sport, in particolare del rugby, come scuola di vita e dell'atletica, come strumento per una maggiore consapevolezza dei propri limiti. Presenti alla conferenza gli atleti della squadra di rugby palermitana, Fabio Rubino e Salvatore Nicosia, rispettivamente presidente della ASD Palermo Rugby e vice presidente della Oso, Ferdinando Colloca, presidente della Old Star Ostia e Giulio Falgares, coordinatore del progetto.

Il progetto, che unisce questi due sport, è rivolto, nel caso della prima disciplina, ai giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado, specialmente agli studenti che vivono in zone marginali e in quartieri svantaggiati, mentre nel caso della seconda, agli studenti di pari grado degli istituti della regione Lazio. "Coinvolgeremo tanti giovani, per insegnare loro i valori dello sport, che può essere interpretato anche come strumento per conoscere se stessi, rispettare gli avversari e fronteggiare le sconfitte", spiega Fabio Rubino, presidente della squadra di rugby palermitana.

Gli sportivi della ASD Palermo Rugby si trasformeranno, ogni martedì e giovedì pomeriggio, in istruttori, affiancando l'operato degli allenatori federali, per preparare i giovani atleti che parteciperanno successivamente ad un trofeo di rugby. Due saranno le squadre premiate: quella vincitrice e quella morale, insignita del premio "fair play", ovvero la squadra più corretta nei confronti degli avversari e degli arbitri. "Ad ogni sessione d'allenamento lavoreranno circa 50 ragazzi. Cercheremo di sensibilizzare e invogliare i ragazzi, soprattutto coloro che non sono tesserati in alcuna associazione sportiva, ad avvicinarsi a questo mondo - dichiara l'avvocato Giulio Falgares, coordinatore del progetto". Per maggiori informazioni visitate la pagina web di Mens Sana (https://www.progettomenssana.it/) e quella del team palermitano ASD Palermo Rugby (https://www.palermorugby.net/portal/).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il progetto “Mens Sana”: i valori sportivi attraverso il rugby

PalermoToday è in caricamento