menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Palermo "avvelenato" da Lamela, continua il digiuno fuori casa

Il talento argentino al debutto segna dopo appena sette minuti, sfruttando un errore di Migliaccio. I rosa poi sono imprecisi ma anche sfortunati e non riescono a trovare il pari. Clamorosa palla gol fallita da Ilicic

Lamela avvelena il Palermo che resta a digiuno di gol e di punti fuori casa. I rosanero disputano una gara meno arrendevole e più coriacea rispetto alla modesta prova di San Siro, ma il risultano rimane sempre lo stesso. Ed è negativo. Gli uomini di Mangia pagano un'inferiorità tecnica notevole. I giallorossi illuminati dalla regia di Pizarro e dalle giocate deliziose di Lamela vincono con merito, ma il pari non sarebbe stato un furto, soprattutto per le occasioni avute dal Palermo sul finire del primo e del secondo tempo.

 
IL MATCH. Inizio in salita per i rosanero. Ingenuità di Migliaccio che al 7' esce male dalla difesa e perde palla, Lamela, al debutto in A, defilato sulla destra fa partire una parabola imprendibile per Tzorvas. La Roma domina la prima parte della gara. Al 25' sussulto del Palermo, cross  di Balzaretti, Pinilla di prima intenzione la difesa della Roma fa muro. Al 33' Lamela ci riprova, ma stavolta viene chiuso da Migliaccio e Balzaretti. Il Palermo mette la testa fuori solo negli ultimi dieci minuti. Al 34' Zahavi su punizione pennella per Migliaccio, colpo di testa di poco alto. Poi due ottime occasioni sul finire di tempo. Prima la percussione di Balzaretti e l'inserimento di Zahavi che con un esterno destro costringe Stekelenburg alla gran parata. Poi il sinistro violento di Hernandez deviato in angolo dal portiere giallorosso.
Nessun cambio da entrambe le parti per la ripresa. Affondo di Acquah al 6', ma il cross non è delicato e Pinilla non ci arriva. Al 53' Osvaldo sfiora il 2-0 con un colpo di testa. Al 54' Mangia toglie Della Rocca e inserisce Cetto in difesa, spostando Migliaccio a centrocampo. Pochi minuti dopo un rimpallo tra  Silvestre e Migliaccio, favorisce Lamela che fallisce il 2-0 a tu per tu con Tzorvas. Entra Ilicic e dà la scossa. Proprio lo sloveno ha la migliore palla gol del Palermo. Servito da Hernandez, salta Stekelenburg e batte a rete ma De Rossi salva in angolo. Poi una deviazione di Migliaccio su tiro di Pisano spaventa ancora la Roma, ma la conclusione finisce fuori. A sette minuti dal termine Bojan entra al posto di Lamela e dopo un minuto sfiora il colpo del ko. Poi dà il via a un'azione conclusa di poco a lato da Pizarro. Il Palermo è stanco e non crea più grande occasioni. La sterilità lontano dal Barbera contunua.
 
 
LA SVOLTA DEL MATCH. La qualità in mezzo al campo fa la differenza. Gago, De Rossi, Pizarro da una parte, Acquah, Barreto, Della Rocca dall'altra. Non è un caso che il Palermo abbia le migliori occasioni quando entra Ilicic che, è vero, fallisce la più nitida palla gol dei rosanero, ma alza di una spanna il tasso tecnico degli uomini di Mangia.
 
PALERMO-ROMA 1-0
 
ROMA: Stekelenburg; Cassetti, Burdisso, Juan, J. Angel; De Rossi, Pizarro, Gago; Lamela (83' Bojan), Osvaldo, Borriello (70' Perrotta). A disposizione: Curci, Heinze, Simplicio, Taddei, Borini. Allenatore: Luis Enrique.
 
PALERMO: Tzorvas; Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; Acquah (82' Miccoli), Barreto, Della Rocca (54' Cetto); Zahavi (74' Ilicic); Hernandez, Pinilla. A disposizione: Benussi, Mantovani, Aguirregaray, Bacinovic. Allenatore: Devis Mangia.
 
ARBITRO: Bergonzi di Genova.
 
RETI: 7' Lamela
 
AMMONITI: Pizarro, Hernandez, Della Rocca, Josè Angel, Migliaccio. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento