Ribaltone Palermo, parla il presidente Albanese: "Tra un anno in Serie A"

Così il nuovo numero uno di viale del Fante a PalermoToday: "Penso che l’unico aspetto positivo di tutta questa situazione giudiziaria sia stato il riavvicinamento della gente nei confronti della società"

Altro che Serie C, altro che ipotetico fallimento: il Palermo ribalta sentenza di primo grado, pronostici e mormorii vari. La categoria è salva, e con essa anche il futuro di questi colori. Si riparte dalla B. Sorrisi a metà per il presidente Alessandro Albanese raggiunto da PalermoToday a distanza di qualche ore dalla sentenza. “Non dimentichiamoci il piazzamento al terzo posto in classifica. Dovevamo disputare i playoff”. Poi però ammette: “Connubio squadra-tifosi è stata la nostra vittoria più grande. E intanto da viale del Fante fanno sapere che la nuova proprietà tornerà a parlare davanti alla stampa. 

Messa da parte qualsiasi tipo di preoccupazione, a Palermo è finalmente arrivato il momento di pensare solo e soltanto al futuro. Un futuro roseo, o meglio. Inequivocabile. Perché adesso almeno si sa da con certezza da dove si dovrà ripartire. Certo, bisognerà attendere almeno un’altra stagione per tornare ad ospitare le grandi del calcio al Renzo Barbera, ma dalle parti di viale del Fante è comunque tornato a splendere il sole. “Siamo contenti - dice il presidente Albanese - ma non dimentichiamoci che questa squadra avrebbe dovuto quantomeno giocare i playoff. Naturalmente – confessa - rispettiamo questa sentenza così come abbiamo sempre fatto per quelle passate. Ci toccherà disputare un altro campionato in cadetteria, pensando e sperando di ritornare subito in Serie A".

Albanese-2"Penso che l’unico aspetto positivo di tutta questa situazione giudiziaria – continua Albanese - sia stato il riavvicinamento della gente palermitana nei confronti della società. La nuova proprietà si auspica che questo entusiasmo possa accompagnare la squadra anche per tutto il proseguo del prossimo campionato. Tifosi, semplici appassionati e profili istituzionali, come ad esempio il Sindaco Orlando, si sono stretti attorno al Palermo in un momento particolarmente delicato. Questo connubio che si è venuto a creare è stata la nostra vittoria più grande. Siamo orgogliosi di questo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arkus Network adesso potrà costruire le basi che possano regalare al Palermo i palcoscenici di una volta. “Anche perché - dice Albanese – dopo questa breve e tribolata parentesi dobbiamo ricominciare a entrare nell’ottica che già dal prossimo anno avremo questa grande possibilità di tornare a giocare nella massima serie. Pertanto siamo lieti e vogliosi di ripartire da programmi e piani industriali consoni a quelli che più meritano questo club e la gente di Palermo. Finalmente - conclude - parleremo di qualcosa di veramente concreto”. Entusiasta la nuova proprietà del Palermo, tanto che nel pomeriggio - alle 16 - tornerà a parlare davanti alla stampa, probabilmente per commentare la sentenza emessa ieri sera della Corte Federale d’Appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Dal pizzo alla riffa per la festa di Sant'Anna, commercianti denunciano: 20 fermi al Borgo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Firmato nuovo Dpcm con le regole Covid, Musumeci: "Ora controlli costanti delle forze dell’ordine"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento