Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Terrasini, Riolo si aggiudica il primo trofeo “I love pesca sub”

Il vincitore ha messo in riga gli altri 38 atleti catturando otto prede tra cui una corvina di quasi due chili. Ottimo risultato anche per Riccardo Sciarrotta e Salvatore Natoli. La gara era valida come prova selettiva

Il vincitore Nicola Riolo

La pioggia non ha fermato la passione. Già, perché se la competizione prende il nome di “I love pesca sub” la spinta non può che essere la passione. Sotto un cielo nuvoloso si sono radunati a Terrasini i 39 altleti che si sono dati battaglia per il primo trofeo in una gara valida come prima prova selettiva siciliana di pesca in apnea. Non era sub, ma surfcasting, invece la specialità in cui ha trionfato la nazionale Campione del Mondo, di cui facevano parte due palermitane.

La gara di domenica si è svolta in una mare liscio come l’olio che ha regalato ricchi carnieri come quello vincente di Nicola Riolo, formato da 8 prede fra cui una corvina (poi risultata pesce più grosso di giornata) da ben 1,9 kg. Gara combattuta, soprattutto per gli altri due gradini del podio dove si sono piazzati rispettivamente Riccardo Sciarrotta dell’Asd “I love pesca sub”, con un carniere di 8 pesci e Salvatore Natoli (barcaiolo vincente di Bruno De Silvestri all’ultimo assoluto) che ha portato al peso fra gli altri pesci anche un bellissimo sarago maggiore da ben 1270 grammi. Le condizioni meteo-marine hanno premiato gli atleti che hanno razzolato con buon ritmo fra i 18 e i 25 metri e svantaggiato chi ha cercato gloria in un bassofondo che può regalare sì sorprese, ma con altre condizioni meteo. Buona prova anche per Igor Bisulli che si piazza al quarto posto con 5 prede valide, di Alessandro Signorelli che conclude quinto e diVincenzo Solli che porta al peso anche un sarago maggiore da 1070 grammi.

I gommoni in acqua della sicurezza coordinati a terra dalla direzione di gara tramite ricetrasmittenti hanno vigilato sugli atleti per le 4 ore di gara. Nonostante il tempo incerto un folto pubblico di appassionati si è unito ad atleti e organizzatori per seguire la pesatura e la premiazione. Prima di iniziare è stato osservato un minuto di silenzio per la tragica scomparsa del pilota Simoncelli, notizia ricevuta poco prima. Premi per tutti grazie ai numerosi sponsor, fra cui un quadro olio su tela dell’artista Nino Quartana omaggiato alla “preda più grande” di giornata, cioè la corvina catturata da Riolo. Omaggiate anche le autorità presenti invitate ufficialmente alla gara, fra cui la capitaneria di porto di Terrasini, il Comune e il Presidente del comitato regionale Fipsas.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrasini, Riolo si aggiudica il primo trofeo “I love pesca sub”

PalermoToday è in caricamento