Sport

Prima Categoria, Balestrate e Marineo scrivono la storia: festa grande per la... Promozione

I verdetti dei playoff. Balestratesi al fotofinish: un gol di Parisi ai supplementari mette ko il San Vito. I bomber Li Castri e Ribaudo mandano in paradiso l'Oratorio San Ciro e Giorgio. La Proloco S. Ambrogio salva dopo i playout, Real Trabia sconfitto in finale di Coppa Trinacria

I festeggiamenti del Balestrate

Nei campionati dilettantistici si scrive la storia. Giornata di festa per Balestrate e Oratorio San Ciro e Giorgio: le due squadre palermitane compiono il salto dalla Prima Categoria in Promozione. Salvezza agguantata invece per la Proloco S. Ambrogio Cefalù attraverso i playout, al termine di una stagione travagliata. S'infrange invece in finale di Coppa Trinacria (competizione riservata alle Squadre di Seconda Categoria) il sogno-promozione per il Real Trabia. Coppa e accesso in Prima Categoria se li è guadagnati il Chiramonte, vittorioso per 2-1.

Non chiamateli dilettanti. I campi di Prima e Seconda Categoria regalano emozioni pari a quelle dei professionisti. A Balestrate - Comune d costiero di 6 mila abitanti - la squadra allenata da Cosimo Scrivano, nel giro di pochissimi anni, dalla Terza Categoria è arrivata a lottare per la Promozione. La finale playoff del girone A contro il San Vito è stata una partita serratissima, rimasta sul punteggio di 0-0 per più di 115 minuti. Quasi allo scadere dei supplementari il trionfo del club balestratese, grazie alla rete di Parisi. Un addio alla Prima Categoria e un benvenuto dalla Promozione, dopo un’annata magica in cui la squadra di mister Scrivano ha perso soltanto 4 volte ed ha viaggiato  per tutta la stagione con una media di 2,2 gol a partita. "I ragazzi sono stati semplicemente fantastici - ha detto Scrivano al termine del match contro il San Vito - questa promozione è per tutti un grande motivo d’orgoglio e di gioia".

Non soltanto Balestrate. A scrivere una pagina di storia ieri è stato anche l’Oratorio San Ciro e Giorgio: la squadra di Marineo si è imposta 2-0 sul Sant'Anna nella finale playoff del girone B. Decisive le reti di Li Castri e Ribaudo (per lui 13 gol in stagione). Gol che suggellano una meritata promozione in... Promozione. Un traguardo storico per la squadra ma anche per Marineo e i suoi 6 mila abitanti, che dopo il triplice fischio ha potuto così festeggiare in piazza un traguardo mai raggiunto. E pensare che la squadra allenata da Maniscalco aveva sfiorato la Promozione, già nella regular Season, quando sarebbe bastato soltanto un punto in più rispetto alla terza in classifica - proprio il Sant’Anna - per evitare i playoff. “Abbiamo combattuto tutta la stagione per raggiungere questo meraviglioso traguardo - ha affermato il tecnico del Marineo - Siamo orgogliosi di aver scritto una pagina di storia di questo club, ma soprattutto di questo paese".

E Mentre qualcuno gioisce per la Promozione, c’è chi invece può finalmente tirare un sospiro di sollievo per la salvezza agguantata ai playout. È il caso della Proloco S. Ambrogio di Cefalù che passeggia sulla Futura Brolo imponendosi per 4-0 nello spareggio playout. La partita, giocata a porte chiuse, ha visto i padroni di casa scendere in campo con un solo obiettivo: salvare la categoria. I gol di Moussa, Cammarata dal dischetto, Glorioso e Mocciaro hanno scatenato la festa per una salvezza raggiunta dopo una stagione travagliata.

Dai playoff ai playout passando per la finale della Coppa Trinacria. A "sorridere" in questo caso è il Chiaramonte, che batte il Real Trabia al termine di una partita equilibrata. La squadra ragusana vince il match contro i palermitani grazie alle doppietta siglata da Parisi. A nulla è servito il gol del Real Trabia, se non ad alimentare speranze rimonta spente però dal triplice fischio.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima Categoria, Balestrate e Marineo scrivono la storia: festa grande per la... Promozione

PalermoToday è in caricamento