Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Playoff mondiali, Milano vince il ballottaggio con Palermo: "Motivi logistici"

La Gazzetta svela i motivi per cui la Federcalcio ha scelto San Siro invece del Barbera: "Se il pubblico risponderà alla grande,magari aiutato da prezzi popolari, ci sarà un muro di potenziali 70 mila tifosi a spingere gli azzurri verso la Russia"

Milano vince il ballottaggio con Palermo: sarà San Siro a ospitare lo spareggio tra l’Italia e la Svezia per la qualificazione ai mondiali del 2018. Una beffa per il capoluogo siciliano che già stava pregustando il suo ruolo di trascinatore degli azzurri verso Russia 2018. Nell'edizione di oggi la Gazzetta dello Sport spiega i motivi che hanno spinto la Federcalcio a scegliere Milano invece del Barbera: "In ballottaggio con Palermo, Milano ha vinto per una logistica superiore e perché, se il pubblico risponderà alla grande – magari aiutato da prezzi popolari – ci sarà un muro di potenziali 70 mila tifosi a spingere gli azzurri verso la Russia". Insomma meglio sperare nei potenziali 70 mila, che confidare sui sicuri 37 mila spettatori del caldissimo Barbera.

Sfuma così il sogno palermitano di ospitare il playoff mondiale. A Palermo resta la consolazione di avere ormai superato Roma nelle gerarchie. Il Barbera è ormai la seconda casa degli azzurri. Per battere Milano non sono però bastati i precedenti favorevolissimi della Nazionale in viale del Fante. E la Gazzetta esalta anche lo score milanese. Una storia lunga oltre 100 anni. "Dalla prima storica (Italia-Francia 6-2 nel 1910 all’Arena Civica) alla partita 802 della Nazionale, Italia-Svezia, 13 novembre al Meazza - si legge sulla Rosea -. Un cerchio che speriamo non si chiuda ma spalanchi autostrade. Si gioca a Milano il ritorno del playoff: una finale, come se il Mondiale cominciasse a novembre, dentro o fuori. Milano è diventata di fatto la città della Nazionale, più di Roma che sconta soprattutto la struttura con la pista d’atletica (anche se due anni fa è all’Olimpico che gli azzurri si assicurarono la qualificazione all’Euro contro la Norvegia). In totale 56 partite (a Roma sono 58) e un bilancio eccellente: 37 successi (66%), 17 pari (30%) e appena 2 sconfitte (4%), l’ultima delle quali nel 1925. Quattro delle ultime 5 giocate a San Siro (2 Germania, 1 Croazia e Francia, battuta la Danimarca) sono finite in parità. In ogni caso mai un k.o. al Meazza: le due sconfitte appartengono all’Arena. Se il precedente playoff s’è svolto tra Mosca e Napoli (1-1 nella neve russa, poi 1-0 in Italia), qualificandoci per Francia 98, a San Siro gli azzurri hanno giocato uno spareggio virtuale prima di Usa 94. C.t. Sacchi, a 90’ dalla fine la classifica è: Italia e Portogallo 14, Svizzera 13 (il successo vale 2 punti). Si qualificano le prime due, ma la Svizzera ospita l’Estonia ed è sicura: l’altra sfida è una finale durissima, decisa all’83’ da Dino Baggio in fuorigioco".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff mondiali, Milano vince il ballottaggio con Palermo: "Motivi logistici"

PalermoToday è in caricamento