Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Morte Morosini, stop ai campionati: Palermo-Parma rinviata

Lo ha deciso la Federcalcio. Il direttore generale della Figc Antonello Valentini ha annunciato la sospensione delle competizioni dalla A alla Terza Categoria. Il cordoglio della società rosanero. Mutti: "Aveva talento"

Piermario Morosini

Stop a tutti i campionati di calcio nel fine settimana, dopo la tragica morte di Piermario Morosini. Lo ha deciso la Federcalcio. La sospensione delle competizioni, ha annunciato il direttore generale della Figc Antonello Valentini, è immediatamente in vigore a partire da Milan-Genoa prevista al Meazza alle 18. Anche Palermo-Parma, prevista per domani al Barbera alle 15, quindi non si giocherà. Si fermano anche i campionati dilettantistici, dalla serie D alla Terza Categoria.

"Una nuova notizia tragica - si legge in un comunicato diramato dalla società rosanero - ha sconvolto questo pomeriggio il calcio italiano. Il regista del Livorno Piermario Morosini è morto a seguito di un arresto cardiaco occorsogli nel corso della sfida tra il Pescara e la formazione toscana. Il centrocampista, rimasto esanime sul terreno di gioco, è stato trasportato in ospedale ma i tentativi di rianimarlo sono risultati vani. Il presidente Maurizio Zamparini e l'intera società di viale del Fante si stringono attorno alla famiglia Morosini, all'A.S. Livorno Calcio e all'Udinese Calcio".

"Sono momenti terribili in cui è impossibile trovare le parole. Il mio primo pensiero va ai suoi cari, ai quali sono vicino con tutto il mio cuore. Piermario era di Bergamo, l'ho visto crescere seguendo la sua trafila nel vivaio dell'Atalanta e nelle Nazionali giovanili. Era un giocatore talentuoso, con tutte le carte in regola per diventare un centrocampista di ottimo livello". Lo ha detto al sito online del Palermo, l'allenatore Bortolo Mutti, conterraneo dello sfortunato regista del Livorno. "Purtroppo non c'é niente da fare contro il destino e la fatalità - ha aggiunto Mutti - nel mondo del calcio i controlli sono capillari, si lavora con atleti in strutture importanti e situazioni ottimali. La vita è questa, la prendiamo con grande razionalità, sperando che la fortuna ci assista sempre. Condivido in pieno la decisione della Federcalcio di sospendere tutti i campionati, era impossibile per chi ha giocato con Piermario scendere in campo con la morte nel cuore". "Un momento di meditazione fa bene a tutto l'ambiente", ha concluso l'allenatore del Palermo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Morosini, stop ai campionati: Palermo-Parma rinviata

PalermoToday è in caricamento