Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Tedino resta ma Zamparini ordina il ritiro: "Ci mancano i gol, la sfortuna passerà"

Soltanto un gol - su rigore - nelle ultime 3 partite (tutte perse). Rosa in "castigo" a Coccaglio. Il patron: "Incontrerò tecnico e direttore per analizzare la situazione"

Maurizio Zamparini

“La sconfitta di ieri saprà pure di beffa, ma a non andare bene in questo momento è il Palermo”. Così Zamparini al sito ufficiale dopo il terzo ko consecutivo. Uno scivolone che non comporterà nessun ribaltone in panchina, ma soltanto un ritiro punitivo a Coccaglio (Lombardia). “Stiamo attuando dei tentativi per ritrovare la squadra che abbiamo perso – confessa il patron rosanero – sicuramente nelle ultime partite non ci ha aiutato neanche un pizzico di fortuna e questo complica un po' tutta la situazione. Nel girone d'andata le cose ci andavano meglio e adesso invece non girano per il verso giusto. Per fortuna sono un uomo di calcio e so che prima poi la sfortuna passerà. Quello che serve realmente alla squadra è analizzare il momento e capire sopratutto perchè diventati così sterili in avanti”.

Soltanto un gol segnato nelle ultime 3 partite e per giunta dagli undici metri. È chiaro che Nestorovski non può continuare a reggere tutto il peso dell'attacco da solo, urge quindi inventarsi nuove possibili soluzioni offensive. “Guardando la partita di ieri – confessa Zamparini – non vedrei alcun punto di partenza. A questa squadra mancano i gol. Bisogna segnare per vincere le partite e infatti molto probabilmente oggi incontrerò tecnico e direttore per analizzare la situazione. Dobbiamo assolutamente renderci più pericolosi in avanti, anche perchè – continua – abbiamo gli uomini giusti per poterlo fare. Il calcio si gioca per fare gol”.

Unica nota positiva di ieri il rientro in campo di Rajkovic(titolare) e Balogh(subentrato a 10 minuti dalla fine). Due pedine pienamente recuperate che potranno sicuramente dare nuova verve – oltre che soluzioni tattiche - a una squadra smarrita che si allontana sempre di più dalla vetta. “Rajkovic ha dimostrato di essere già pronto per scendere in campo dal primo minuto, mentre Balogh chiaramente ha ancora bisogno di tempo. A mio avviso quella di ieri non era la partita più adatta per scendere in campo. Sono comunque felice del suo recupero perchè l'ungherese sarà a tutti gli effetti una nuova punta a disposizione del tecnico”.

Cinque giorni di ritiro per preparare nel miglior modo possibile il prossimo impegno in programma sabato prossimo contro la Pro Vercelli. Dopo aver visto l'Empoli passeggiare anche sul Parma, oggi pomeriggio invece toccherà al Frosinone provare ad allungare sui rosa. A questo punto per gli uomini di Tedino sarà assolutamente vietato sbagliare di nuovo. “L'imperativo di vincere in questo momento sta facendo malissimo a questi ragazzi. Noi dobbiamo andare a Vercelli con la convinzione di essere lo stesso Palermo che nel girone d'andata ha messo in difficoltà un po' tutte le squadre. L'Empoli attacca per fare gol e vorrei che anche Nestorovski e compagni iniziassero a fare lo stesso. Abbiamo circa 5 punte a disposizione e quindi non penso che il problema siano le soluzioni. Mi auguro che questa squadra possa tornare a sorridere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tedino resta ma Zamparini ordina il ritiro: "Ci mancano i gol, la sfortuna passerà"

PalermoToday è in caricamento