Niente esonero, Pergolizzi resta aggrappato alla panchina: il suo futuro dipende dal Roccella

Dopo il deludente 1-1 di Pratola Serra il destino dell'allenatore sembrava segnato: il club invece ha deciso di concedergli un'altra opportunità

Rosario Pergolizzi

Lunga domenica di riflessioni in casa Palermo, ma alla fine Pergolizzi resta aggrappato alla “sua” panchina. Ma il suo futuro è ancora tutto da scrivere, perché adesso il tecnico rosanero è arrivato al primo vero crocevia della stagione. L'allenatore palermitano infatti si giocherà i il tutto per tutto domenica prossima in casa contro il Roccella: non sono ammessi ennesimi passi falsi. E intanto il Savoia stecca incredibilmente l’appuntamento per accorciare sui rosa, 1-1 a Castrovillari.

Sembrava più fuori che dentro Pergolizzi al momento del triplice fischio del direttore di gara a Pratola Serra. Un punto che sa di tutto meno che di passo in avanti, sia per il divario tecnico con l’avversario, che per il mezzo scivolone del Savoia, fermato proprio allo scadere dal Castrovillari. Poteva essere l’occasione giusta per allungare dalle inseguitrici e invece il Palermo è dovuto restare incollato alla tv sperando- ancora una volta – nel mezzo passo falso dei campani, per scongiurare una rimonta che fino a qualche mese fa sembrava pura utopia.  

I punti di distanza dal Savoia restano tre, ma dalle parti di viale del Fante c’è davvero poco da festeggiare, anche perché al momento ciò che continua a destare maggiori preoccupazioni è sicuramente un’evidente involuzione tattica della squadra: gioco sterile, attacco inesistente - con Ricciardo che non segna su azione da oltre due mesi - e qualche piccolo mugugno all’interno dello spogliatoio. O almeno, così pare. Nulla a che vedere comunque con la rosa ammirata a inizio stagione, dove proprio in quel caso a illuminare il Palermo erano anche e soprattutto i guizzi vincenti dei propri attaccanti, oltre che l’entusiasmo di un organico partito coi botti per vincere il campionato esprimendo un buon calcio. Lì davanti continua a mancare un giocatore di grande esperienza come Santana,  ma l’arrivo di Floriano, sommato a quello del giovane Silipo, non può e non deve passare inosservato. La società rosanero è dunque intenzionata a dare un’ultima chance al proprio tecnico. Ma quel che è certo è che la posizione di Pergolizzi non è mai stata così in bilico: la panchina scricchiola e per continuare a restare in sella il tecnico rosanero domenica prossima col Roccella sarà chiamato a rispondere al passo falso di sabato pomeriggio solo e soltanto con i tre punti. Previsto nel pomeriggio un incontro fra squadra, tecnico e presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento