Sport

Miracolo Parmonval, la serie D a un passo: finale storica con la Fidelis Andria

I palermitani sfidano i giganti biancazzurri nell'andata dello spareggio per la D. Si gioca al Pasqualino Stadium, ritorno tra una settimana in Puglia. I ragazzi del tecnico Mutolo fanno sognare le tre borgate Partanna, Mondello e Valdesi

Esultanza dopo un gol contro il Castrovillari - foto Mario Cucina

Mentre qualche anno fa l'Andria lottava per andare in serie A contro Torino, Genoa e Napoli, la Parmonval neanche esisteva. Ora che la Fidelis è sprofondata in Eccellenza, le costellazioni si sono allineate. Da un alto i pugliesi che cercano di scalare la piramide del calcio e tornare agli antichi fasti. Quelli cioè dei tempi di Amoruso che segnava e Scamarcio che tifava dagli spalti. Dall'altra invece la sorpresissima Parmonval. Cenerentola, favola, storia da libro Cuore, e chi più ne ha più ne metta.

Strano il calcio, strano il destino per la Fidelis Andria, nobile decaduta, alle prese con una lenta ricostruzione. Strana anche questa domenica. I pugliesi sono attesi a Carini: al Pasqualino Stadium per il match di andata della finale playoff nazionale per la serie D. Con loro ci saranno anche 500 tifosi al seguito. Numero che fa capire in che razza di sogno si sia infilato la Parmonval. Ritorno fissato per domenica 15 in Puglia.

La Parmonval è una splendida realtà del panorama calcistico palermitano. Mette insieme tre borgate della periferia: Partanna, Mondello, Valdesi. Dieci anni fa calcava i campi di Terza categoria. Adesso sogna la quarta categoria del calcio italiano. Un miracolo che porta i nomi di Aristide ed Edy Tamajo, del tecnico Corrado Mutolo, ma anche quelli del difensore Mirko Alletto, di Bino Abisso e di Giovanni Castronovo. Dopo l'impresa con il Castrovillari, ecco gli ultimi 180 minuti.

Il miracolo continua, adesso lo scoglio Fidelis. Poi la Parmonval potrebbe entrare nella storia e raggiungere altre compagini palermitane capaci di arrampicarsi fino a queste latitudini. E cioè Fincantieri, Panormus e Amat. L'ultima apparizione palermitana in D risale al 2003-04: l'avventura della Fincantieri finì male, retrocessione dopo uno spareggio con la Leonzio.

In realtà però per la Parmonval le porte della D potrebbero spalancarsi anche in caso di sconfitta. Si parla già di 15 ripescaggi per andare a comporre i nove o dieci gironi della prossima quarta serie nazionale. Sarà la solita estate movimentata. E in caso di ripescaggi le perdenti dei playoff d'Eccellenza hanno il diritto di precedenza. Ma sarà meglio non pensarci. Questa Parmonval non vuole regali. E anche il gigante Golia adesso trema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miracolo Parmonval, la serie D a un passo: finale storica con la Fidelis Andria

PalermoToday è in caricamento