Sport

Dentro la calza spunta l'ex Amauri Palermo beffato all'ultimo minuto

Il brasiliano a tempo scaduto condanna i rosa all'ennesima sconfitta esterna dopo che Budan appena entrato aveva pareggiato il gol di Belfodil. Poco prima Brienza aveva clamorosamento fallito il gol del vantaggio

Amauri @Tm news-infophoto

A nove anni di distanza due palermitani in campo dal primo minuto. Aronica-Sanseverino dopo Accardi-Vasari. Miccoli non si accomoda neanche in panchina, Gasperini affida la fascia di capitano a Ilicic, lancia il baby Sanseverino e punta tutto su Dybala. A guidare la difesa c’è Aronica, che debutta in rosanero a un soffio dai 35 anni. L’altra novità è tra i pali: Benussi scalza Ujkani.

LE PAGELLE

GLI HIGHLIGTHS

IL MATCH - L’inizio del Palermo è denso di promesse. Domina il centrocampo, aggredisce alto il Parma, viaggia bene sui binari esterni. L’occasione più clamorosa capita sui piedi di Brienza, che servito da Sanseverino accarezza il palo con una conclusione dal cuore dell’area. Meglio i ragazzi di Gasperini, che devitalizzano il Parma e pungono nelle ripartenze. Al crepuscolo del primo tempo Ilicic esalta per due volte i riflessi di Mirante e Parolo per poco non trova il gol con una staffilata dal limite.

Quando il secondo tempo sembra scivolare via senza sussulti, il Parma spezza l’equilibrio con un guizzo sottomisura di Belfodil. Su angolo gialloblù i difensori del Palermo fanno le belle statuine: Santacroce sfiora quel tanto che basta per premiare il blitz dell’attaccante francese. Gasperini si gira verso la panchina per cercare l’uomo in grado di capovolgere la sfida. Ma c’è poco da pescare: così getta nella mischia prima Anselmo e poi Malele. Il risultato non cambia.

FINALE FOLLE - Il Parma controlla, il Palermo invece si adagia sui ritmi soporiferi imposti dall’avversario. Fino a quando Gasperini scongela Budan. Il croato si alza dalla panchina, e a cinque minuti dalla fine raccoglie il cross di Morganella e, di testa, scarica la frustata del pareggio. E’ il gol della liberazione per il Gigante di Fiume. E dire che il Palermo avrebbe anche il match point: ma Brienza, tutto solo in area, spara addosso a Mirante. I dolori arrivano in extremis. All’ultimo respiro Amauri fa fare una figuraccia a Benussi e regala i tre punti al Parma. Dalla radiolina arriva l’altra mazzata: le imprese delle rivali nella lotta salvezza rendono ancora più amaro il pomeriggio emiliano.

TABELLINO
PARMA-PALERMO 2-1
RETI: Belfodil al 18’ st; Budan al 40’ st, Amauri al 48’ st
PARMA: Mirante; Benalouane (11’ st Santacroce), Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Musacci (11’ st Acquah), Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone (32’ st Amauri). A disp.: Pavarini, De Angelis, Rosi, Fideleff, MacEachen, Morrone, Ninis, Palladino, Pabon. All.: Donadoni.

PALERMO: Benussi; Von Bergen, Aronica, Garcia; Morganella, Barreto, Kurtic (35’ st Malele), Sanseverino (23’ st Anselmo); Ilicic, Brienza; Dybala (39’ st Budan).  A disp.: Ujkani, Brichetto, Cetto, Goldaniga, Viola, Bollino. All.: Gasperini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dentro la calza spunta l'ex Amauri Palermo beffato all'ultimo minuto

PalermoToday è in caricamento