menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberto Santana

Alberto Santana

Palermo, l'obiettivo è dimenticare il Savoia: a Palmi potrebbe rivedersi Santana

I rosanero in Calabria per conquistare i tre punti dopo lo scivolone interno. La formazione è un rebus. Pergolizzi: "Voglio sbagliare il meno possibile, scioglierò tutti i miei dubbi domani". Doda convocato nell'under 20 albanese

A Palmi per dimenticare il Savoia. "Lavoriamo di più sui dettagli”, ha detto Pergolizzi in sala stampa, perché poi, alla fine - e alla lunga - sono proprio quelli a fare la differenza. Domenica pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 14.30) sul campo della Palmese potrebbe finalmente scoccare l'ora di "Santana", ma il resto è un rebus. Pelagotti o Fallani? Ballottaggio anche fra i pali, Pergolizzi questa volta gioca a carte coperte: “Voglio sbagliare il meno possibile, scioglierò tutti i miei dubbi domani”. Fra gli arruolabili  sicuramente non ci sarà Doda, il terzino albanese è stato convocato dalla propria nazionale Under 20.

E' stata sicuramente una settimana diversa dalle precedenti per il Palermo. Una squadra che finora in campionato non aveva mai perso, prima di iniziare a pensare al prossimo match avrebbe sicuramente dovuto prima digerire il passo falso col Savoia. Un piccolo incidente di percorso, isolato si spera. D'altronde, come spesso aveva detto lo stesso Pergolizzi, dopo dieci vittorie consecutive qualcosa poteva anche venire a mancare sul piano delle motivazioni. "Ma parlare di critiche - ha detto il tecnico rosanero - non mi sembra equilibrato, per carità ci possono anche stare, ma bisogna sempre essere equilibrati nel dare giudizi. Abbiamo vinto dieci partite di fila e l’abbiamo fatto con tanto sudore e sacrificio. Adesso però ci tocca ripartire col piede giusto e ci tocca anche dimostrare di essere diventati più maturi. Il campionato lo vinceremo con la testa”.

Nuovi stimoli dunque per un gruppo che finora aveva sempre e soltanto vinto,  ma anche e soprattutto nuove certezze: i rosa potranno anche essere la squadra più forte, ma se si sbaglia chiave di lettura, o se addirittura si sottovaluta l’avversario, si rischia di inceppare negli stessi errori commessi domenica scorsa. “Ed è proprio in questo che abbiamo sbagliato – ha aggiunto Pergolizzi – non siamo stati bravi nel saper leggere la partita. Con un uomo in meno e con le gambe che iniziavano a pesare dovevamo sicuramente aspettare il momento giusto per provare a far male agli avversari. Episodi come questi però sono all’ordine del gioco nel mondo del calcio, non dimentichiamoci che questo sarà un percorso lungo e difficile. Siamo solo all’inizio. Dobbiamo tenere i piedi ancorati per terra e affrontare le prossime partite con consapevolezza, sicurezza e umiltà”.

rosario pergolizzi-2

E Pergolizzi intanto mischia le carte. A cominciare dai pali: in porta potrebbe esordire Fallani al posto di Pelagotti, una scelta strategica in chiave “under”. Perché il tecnico rosanero alla fine potrebbe anche decidere di far rifiatare il 2001 Felici, possibilmente per infoltire il centrocampo o per passare al rombo,  tramutando così il tridente offensivo in un tandem composto da Santana e Ricciardo. Conferme che sono arrivate dallo stesso tecnico rosanero. "Ci sarà qualche accorgimento in più, forse un uomo in più a centrocampo o magari in difesa. Vedrò cosa fare nelle prossime ore. Giocheremo in un campo particolare, ci siamo allenati tutta la settimana con delle misure ridotte rispetto agli standard. Lavoriamo di più sui particolari e prestiamo maggiore attenzione a ogni dettaglio. Le assenze di Ficarrotta e Sforzini pesano soprattutto a livello numerico, ma allo stesso tempo penso possano dare più stimoli a chi finora è stato impiegato con minore frequenza. A parlare però sarà il campo, ma il tempo - conclude – è sempre galantuomo”.

Qui Palermo

“Santana si è allenato tutta la settimana. Se sta bene gioca”. E con l'argentino in campo domenica si potrebbe vedere un Palermo più equilibrato, con una pedina in meno in attacco e una in più a centrocampo.  A trarne benefici potrebbe essere Ambro, duttile anche alle spalle dei due attaccanti. Inamovibili in difesa Crivello, Lancini e Vaccaro. Sorpresa sulla destra, perché al posto di Doda Pergolizzi sarebbe intenzionato a schierare Peretti, sacrificando il palermitano Accardi per via delle logistiche under imposte dal campionato di D.

Qui Palmese

Ultimo posto in classifica e gravi problemi societari. I soli cinque punti raccolti in classifica dalla squadra allenata da mister Venuto sono una chiara fotografia dei problemi che infliggono la società neroverde. Ma domenica sarà comunque una festa, anche se per novanta minuti, quella con i rosa sarà una partita a parte, una finale da provare a vincere ad ogni costo. Per farlo serviranno i gol di Fioretti, il migliore realizzatore della Palmese.

Palmese (4-3-3) Licastro, Maesano, Bruno, Granata, Misale; Occhiuto, Condomiti, Favasulli; Fioretti, Chiavazzo, Militano.
Palermo (4-3-1-2) Fallani, Peretti, Lancini, Crivello, Vaccaro; Martin, Kraja, Martinelli; Ambro; Ricciardo, Santana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento