Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Dopo il Monopoli il Palermo riparte dal via: Filippi cerca i 3 punti per cambiare marcia

Rosanero subito in campo per riscattare gli ultimi cinque minuti giocati in Puglia. L'obiettivo è ricominciare a vincere per arrivare alla coda spareggi con il miglior piazzamento possibile

Non saranno certamente gli ultimi, disastrosi, cinque minuti giocati a Monopoli a macchiare una stagione già di per sé disastrosa. Ma è proprio per il calo fisico e mentale di quei cinque minuti - già riscontrato più volte - che il Palermo si ritrova al nono posto in classifica. Gli uomini di Filippi proveranno a riscattarsi già da domani quando al Barbera arriverà la Vibonese (calcio d'inizio alle ore 15), ma nei rosanero mancherà Lucca, l'unico elemento di spessore a cui potersi aggrappare in questo momento.  “Dovremo dare il 150% per sopperire la mancanza di Lucca. Saraniti non sarà convocato”. 

Al di là del posto vacante in avanti, le preoccupazioni maggiori per mister Filippi riguardano sicuramente l'aspetto mentale dei suoi giocatori. Un Palermo dai due volti, dalla doppia personalità, proprio come dottor Jekyll e mister Hyde: bene nel primo tempo, malissimo nella ripresa. Un cambio di marcia che è costato caro al Palermo, ancora una volta. E non soltanto in termini di classifica ma anche e soprattutto di morale. “Ho cercato di capire cosa succede sul piano della concentrazione – ha detto mister Filippi in sala stampa - a Monopoli abbiamo comunque fatto una prestazione complessiva al di sotto delle aspettative. Una squadra come la nostra non può permettersi certe leggerezze, soprattutto sul secondo gol degli avversari, non si può perdere la palla e regalare una ripartenza del genere. Questa è una di quelle volte in cui non ci sono giustificazioni per certi errori e per certi atteggiamenti. Quello che conta è che siamo pronti per riscattarci, i ragazzi hanno assorbito il colpo e sono sicuro che domani faremo una prestazione al di sopra delle righe”.

E allora testa alla Vibonese, perché “la nostra fortuna è che si gioca ogni tre giorni”, ha aggiunto Filippi in conferenza. Subito in campo per riscattare gli ultimi cinque minuti giocati a Monopoli, con la speranza di poter centrare un filotto di risultati utili consecutivi che permettano al Palermo di arrivare ai playoff con il miglior piazzamento possibile. “Sia chiaro – ha ribadito il tecnico rosanero – dobbiamo ancora sudare per raggiungere l’obiettivo. Il nostro compito è quello di vincere e scalare la classifica, è chiaro che non ci basta la nona posizione. I ragazzi non sono appagati. Questi impegni così ravvicinati ci consentono di voltare pagina e dimenticare subito la gara precedente. La Vibonese è un'ottima squadra ma noi cercheremo di ottenere un grande risultato con un'ottima prestazione”.

Con Lucca infortunato e Saraniti non convocato, spetterà a Rauti domani pomeriggio prendersi tutto il peso dell'attacco. “La squadra sa che dovrà dare il 150% per sopperire la mancanza di Lucca. Per sostituirlo abbiamo pensato a diverse soluzioni. Sicuramente – continua -  ho bisogno di gente ultra motivata e positiva, che si alzi le maniche per aiutare il compagno. Saraniti non sarà convocato, non per una motivazione disciplinare ma per scelta tecnica. Non c’entra il suo atteggiamento di mercoledì. Soprattutto in questo momento ho bisogno di gente che si alleni nel modo giusto. Sarà una partita molto insidiosa ma in questi giorni – conclude - abbiamo lavorato nel modo giusto”. 

Qui Palermo

Il modulo resta lo stesso. Cambiano invece gli interpreti: nella linea a quattro di centrocampo si rivede Almici, mentre Accardi torna in difesa al fianco di Somma e Palazzi. Si rivede Santana dal primo minuto, con Floriano confermato a sinistra e il giovane Rauti pronto a sostituire l’infortunato Lucca. Tanto ballottaggio a centrocampo con De Rose, Odjer e Broh che scalpitano per una maglia da titolare. Luperini ci sarà. 

Qui Vibonese

Vincere per avvicinarsi alla Turris e scongiurare l’incubo playout. Servirà un'impresa domani alla Vibonese per portare via l'intera posta in palio dal Renzo Barbera. Ma questo Palermo non è invincibile, lo sa bene mister Roselli che quasi sicuramente si affiderà ancora una volta al suo marchio di fabbrica: il 3-5-2. 

Le probabili formazioni di Palermo-Vibonese

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Accardi, Palazzi, Somma; Almici, De Rose, Luperini, Valente; Santana, Floriano; Rauti. 
VIBONESE (3-5-2): Marson; Bachini, Sciacca, Vergara; Statella, Mahrous, Laaribi, Cattaneo, Ciotti; Spina, Parigi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il Monopoli il Palermo riparte dal via: Filippi cerca i 3 punti per cambiare marcia

PalermoToday è in caricamento