Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Palermo-Venezia, probabili formazioni: Stellone fa turnover, Puscas-Nesto tandem d'attacco

Al Barbera arriva l'ex Walter Zenga. Il tecnico rosanero ha annunciato di voler far giocare più calciatori possibili: "Hanno il merito di farsi trovare sempre pronti. Vincere nei minuti finali è sinonimo di forza mentale e fisica. Agli attaccanti non chiedo i gol, ma di giocare per la squadra"

Roberto Stellone in panchina a Lecce

Non è raro che al Barbera sulla panchina avversaria si accomodino allenatori con un passato rosanero. Stasera però arriva Walter Zenga, che appena arrivato in viale del Fante la sparò grossa: "Voglio vincere lo Scudetto". Finì qualche mese dopo con un esonero arrivato dopo un derby col Catania pareggiato in caso. Ora ha ereditato la panchina del Venezia da Vecchi e affronta (calcio d'inizio ore 21) un Palermo che viene da due vittorie consecutive (Crotone e Lecce) dopo l'ennesimo cambio d'allenatore. Stellone però tiene alta la guardia: "Il Venezia ha grandi giocatori - ha detto nella consueta conferenza stampa prematch - e Zenga è preparato, sa comunicare e sa motivarli. Non esistono partite semplici".

La formazione che scenderà stasera al Barbera è un bel rebus. Perchè - come ammette lo stesso Stellone - “la rosa che abbiamo a disposizione mi permette di fare un buon turnover, e io voglio far giocare più calciatori possibili. Facciamo scelte valutando mille aspetti e scelte ben ponderate. Contro il Crotone abbiamo vinto perché chi è entrato lo ha fatto con la giusta mentalità e la stessa cosa vale per la sfida di Lecce. Il grande merito lo hanno i giocatori che si fanno sempre trovare pronti, nonostante abbia ricevuto diversi complimenti”.

Segui il Palermo in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS! 

Due vittorie, le ultime, arrivate entrambe nel finale. "Vincere nei minuti finali - spiega il tecnico - è sinonimo di forza mentale, forza fisica e di voler conquistare il bottino pieno e mi piace inculcare la voglia ai calciatori. Se non avessimo vinto avremmo 4 punti in meno e sappiamo che il campionato si vince e si perde per un punto. Tanti tiri sbagliati? La precisione si migliora, io sono contento quando si tira in porta più dell’avversario. Più si tira in porta, più si ha probabilità di segnare. Se tiriamo più degli avversari è meglio. Da allenatore è importante arrivare al cross o al tiro con frequenza. Se tiri bene può fare il miracolo il portiere.

Nestorovski sembra tornato quello di un tempo, mentre Puscas sembra essersi finalmente sbloccato dopo i due gol in nazionale e il gol vittoria in Salento. "A loro - dice Stellone - chiedo quello che chiedo a tutti. Ho detto quali movimenti da fare in base alla difesa. Quando giocavo e ho vinto i campionati pensavo a vincere e non a segnare. Se gli attaccanti si mettono in testa che non devono fare movimenti solo per segnare è tanta roba. A me interessa che gli attaccanti diano una mano e non gli chiederò che di fare 2 gol. Mi accorgo quando i calciatori fanno i movimenti per aiutare la squadra o solo per segnare. Loro sono contenti se segnano - conclude - ma io sono contento se vinciamo. Abbiamo chiesto dei movimenti per trarne giovamento".

QUI PALERMO. Se un tecnico annuncia turnover azzeccare la formazione non è semplice. Intanto Chochev, così come Ingegneri, sta facendo lavoro di recupero. La stessa cosa vale per Alastra, Lo Faso ed Embalo. Anche Rajkovic è stato tenuto a riposo, così come Murawski che non ha recuperato bene. Stellone sembra intenzionato a schierarsi con un 4-3-1-2, con Trajkovski dietro a Nestorovski e Puscas. Davanti a Brignoli (finalmente convincente a Lecce) Salvi, Struna, Bellusci e Aleesami. I tre di centrocampo dovrebbero essere Haas, Jajalo e Fiordilino.

QUI VENEZIA. "Il Palermo? Sono una grandissima squadra - ha detto Coach Zenga - e hanno la possibilità di cambiare spesso grazie alla profondità della rosa. Nelle ultime due partite Stellone ha cambiato molto, lavorando in maniera precisa per avere quante più rotazioni possibili. Noi però non dobbiamo spaventarci, tutt’altro. La classifica per ora va ignorata, sappiamo che c’è molto su cui lavorare e che possiamo rialzarci". Il tecnico dei lagunari dovrebbe optare per un 4-3-3 con Di Mariano, Citro e Falzerano a comporre il tridente d'attacco.

Probabili formazioni

PALERMO. Brignoli, Salvi, Struna, Bellusci, Aleesami; Haas, Jajalo, Fiordilino; Trajkovski; Puscas, Nestorovski. Allenatore: Stellone
VENEZIA. Vicario, Zampano, Modolo, Domizzi, Garofalo; Schiavone, Bentivoglio, Suciu; Di Mariano, Citro, Falzerano. Allenatore: Zenga

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo-Venezia, probabili formazioni: Stellone fa turnover, Puscas-Nesto tandem d'attacco

PalermoToday è in caricamento