Sport

Bene Benussi, Ujkani trema

Per il secondo anno consecutivo il dodicesimo si appresta a scalzare il titolare sfruttando bene la chance del derby. E' più pulito negli interventi e trasmette più sicurezza al reparto difensivo

Francesco Benussi @Tm News-Infophoto

Non passa lo straniero. O forse meglio non para. La storia potrebbe ripetersi per Francesco Benussi. Partito come dodicesimo anche quest’anno si appresta a scalzare dalla porta quello che doveva essere il titolare. Samir Ujkani trema. Già l’anno scorso Tzorvas era stato superato nelle gerarchie dal portiere italiano.

DERBY DELLA SVOLTA. La sua occasione, col Catania (Ujkani squalificato), Benussi l’ha sfruttata alla grande. Ottimi interventi sui tiri dalla distanza di Lodi e Almiron, ma soprattutto una dose di sicurezza che i compagni di difesa non si vedevano somministrare da mesi. Perché per un difensore è importante sapere che in caso di errore dietro c’è qualcuno che può annullare lo svarione. È importante sapere che c’è qualcuno in grado di volare in area sui calci piazzati per sventare la minaccia. Insomma è importante sapere che c’è qualcuno in grado di dominare negli ultimi sedici metri.

IL PUBBLICO HA SCELTO. Benussi non è Jascin, è un portiere pulito, essenziale. Ma ha due caratteristiche fondamentali per gli estremi difensori: la calma e, appunto, la capacità di trasmettere certezze al reparto. Tratti che Ujkani ha dimostrato di non possedere. Anche nelle migliori giornate del portiere albanese c’è sempre qualche sbavatura. Il pubblico non è disposto più ad aspettare, anche perché il Palermo quest’anno deve lottare coi denti e non può concedersi esperimenti. Dalla curva sabato sera è partito un “Benussi, Benussi”. Gasperini, probabilmente, avrà sentito.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bene Benussi, Ujkani trema

PalermoToday è in caricamento