menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Enzo Maresca

Enzo Maresca

Palermo-Udinese, le probabili formazioni: sprint Maresca-Cristante

Sfida delicata al Barbera. Schelotto - per il suo "battesimo" - sceglie il 4-3-3 con Vazquez-Gilardino-Quaison in avanti. Ballottaggio a centrocampo per il ruolo di play

Il futuro inizia adesso. Dopo quasi due settimane di attesa, scocca il battesimo di Schelotto. L'allenatore argentino si presenta al suo nuovo pubblico, e lo fa con un'Udinese affamata di punti e ferita dal pesante cappotto incassato con la Juventus. Settimana complicata, dopo lo 0-4 subìto, stessa onta rimediata dal Palermo a Genova. Sfida delicata, al Barbera sono in palio punti pesanti in chiave salvezza. C'è da tenere a debita distanza il Carpi, in un turno apparentemente favorevole ai rosanero (emiliani impegnati a San Siro con l'Inter). Anche perché tra una settimana Sorrentino e compagni saranno di scena a Modena e scherzare è vietato (nonostante il periodo carnevalesco).

"Stiamo lavorando al massimo per trasferire le nostre idee alla squadra - ha detto Barros Schelotto, ai microfoni di Tyc Sports - adesso dobbiamo pensare alla sfida contro l’Udinese per fare punti e per rischiare di lottare per non retrocedere. Servono punti per risollevarci e migliorare la nostra classifica". Sembrano lontanissimi i tempi in cui le due squadre sprintavano insieme per l'Europa. Quando il Palermo sognava e faceva sognare, ma si incartava davanti all'Udinese. Le due memorabili scoppole (0-7 del 2011 e l'1-5 del 2005) sono difficili da dimenticare. In panca in tutti e due i casi c'era Guidolin, prima con la tuta rosanero e poi con quella bianconera, che in questo weekend è atteso al debutto inglese. Corsi e ricorsi storici.

QUI PALERMO. Sono due i primi punti interrogativi nel 4-3-3 che ha in testa Schelotto. In difesa Morganella sembra avvantaggiato su Vitiello. Non ci sarà Andelkovic, espulso a Genova, a sinistra gioca Lazaar con Gonzalez e Goldaniga centrali. A centrocampo Hiljemark e Jajalo sembrano intoccabili. L'altro ballottaggio riguarda il ruolo di play: Maresca potrebbe soffiare il posto a Cristante. Idee più chiare in attacco: c'è Gilardino insieme a Vazquez e Quaison. Verso la panchina Djurdjevic. 

QUI UDINE. Colantuono pensa al rilancio dal primo minuto di Duvan Zapata, ma al momento la coppia d'attacco favorita è Perica-Thereau, con Di Natale ancora sacrificato. In difesa assente Danilo squalificato, giocheranno Piris e Felipe centrali (Widmer e Wague i terzini). In mezzo si rivede Bruno Fernandes.

PALERMO: Sorrentino; Morganella, Gonzalez, Goldaniga, Lazaar; Hiljemark, Cristante, Jajalo; Vazquez, Gilardino, Quaison.
UDINESE: Karnezis; Wague, Felipe, Piris; Widmer, Badu, Lodi, Bruno Fernandes, Edenilson; Perica, Thereau.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento