menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palermo-Udinese, probabili formazioni: De Zerbi pensa alla difesa a 4

Dopo aver perso Gonzalez e Rajkovic, il tecnico bresciano dovrà fare a meno anche di Andelkovic. Non rinuncia a Diamanti, ancora fiducia a Nestorovki. In tre per una maglia in attacco

“Ho paura che la squadra non ci creda più”. Parole, quelle pronunciate nella giornata di ieri da  Zamparini, che rimbombano nelle orecchie di mister De Zerbi. Colui che fino a poco tempo fa sembrava essere l’uomo giusto per la panchina rosanero, adesso, così come i suoi predecessori, si trova sul ciglio di un baratro. E’ arrivato il momento di rialzare la testa. Inutile girarci intorno: se contro il Torino è arrivato il primo gol davanti ai propri tifosi, quelli che mancano sono i primi tre punti conquistati fra le mura amiche, motivo per cui giovedì sera è vietato fallire. 
 
Due squadre, Palermo e Udinese, che hanno già cambiato entrambe il proprio allenatore (Ballardini-Iachini) a causa di un inizio di campionato non proprio entusiasmante. Da una parte Delneri, che in poco più di due settimane è riuscito a portare serenità e autostima al gruppo, attraverso prestazioni e risultati incoraggianti. Dall’altra, mister De Zerbi, che dopo i tanti elogi ricevuti all’inizio della sua avventura in Sicilia, si ritrova a convivere con le prime critiche e i primi “rimproveri” del patron Zamparini. L’ultima vittoria dell’ Udinese contro il Palermo, risale alla stagione 2012-2013 quando i bianconeri si imposero 3-2 proprio al Renzo Barbera. Quello che fa più paura è il confronto con la passata stagione: il Palermo ha cinque punti in meno. Insomma, bisogna cambiare rotta. In fretta anche.
 
QUI PALERMO - “Le seconde linee non sono all’altezza dei titolari”. Vincere per smentire anche il presidente. Dopo aver perso Gonzalez e Rajkovic, De Zerbi dovrà fare a meno anche di Andelkovic (che si è sottoposto quest’oggi al trattamento maxillo-facciale). Possibile dunque il passaggio a una difesa a quattro. In porta, ci sarà Posavec, che di certo dopo il match di domenica sera non starà attraversando un bel periodo. Cionek e Goldaniga saranno i centrali. Bocciato Morganella, De Zerbi dovrebbe dare spazio a Rispoli a destra, con Alesaami a sinistra. Impossibile fare a meno di Gazzi, accanto a lui due tra Chochev, Jajalo e Bruno Henrique. Diamanti giocherà ("a lui non posso rinunciare", ha detto il tecnico). Fiducia a Nestorvski, mentre Sallai, Embalo e Quaison scalpitano per un posto da titolare. anche perché Balogh nella giornata di oggi si è sottoposto alle cure dei fiosterapisti insieme a Bentivegna, Rajkovic e Gonzalez.
 
QUI UDINESE - Il 3-1 contro il Pescara ha sicuramente dato fiducia al club friulano. Iachini non stava andando poi così male, eppure le aspettative della famiglia Pozzo, forse erano ben altre. Per questo l’Udinese giovedì sera vorrà sicuramente portare a casa i tre punti. Delneri, ex in panchina, nel 2005 portò il Palermo fino ai sedicesimi di finale di Coppa Uefa (oggi Europa League). Ma fu fatto fuori da Zamparini dopo aver perso in casa contro il Siena. Il tecnico friulano si affiderà al consueto 4-3-3 per mettere in difficoltà il Palermo. Karnezis in porta. Widmer, Danilo, Felipe e Samir a comporre la linea difensiva. In mediana Fofana, Kums e Jankto con Thereau e Zapata a provare a dar fastidio a Posavec.
 
PROBABILI FORMAZIONI
 
PALERMO (4-3-3)
: Posavec; Rispoli, Goldaniga, Cionek, Aleesami; Gazzi, Henrique, Jajalo; Diamanti, Nestorovski, Embalo.
UDINESE (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Fofana, Kums, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. 

BALLOTTAGGIO PALERMO: B. Henrique-Chochev 55%- 45% 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento