Palermo alla prova Turris, Boscaglia cerca la quarta vittoria di fila: le probabili formazioni

Contro i campani l'allenatore rosanero dovrà rinunciare a Peretti, Palazzi e Corrado. Rauti (in splendida forma) agirà alle spalle di Saraniti, mentre Floriano e Kanoutè saranno le ali del 4-2-3-1

Crivello in azione col Potenza

E’ tutta un’altra storia. Al Palermo arriva la Turris, ma l’organico di Boscaglia adesso ha tanta voglia di continuare a stupire... confermandosi. E già questo la dice lunga su quanto i rosanero stiano piano piano lievitando sia come squadra, sia come piazzamento in classifica. Contro i campani Boscaglia dovrà rinunciare a Peretti, Palazzi e Corrado, ma potrà continuare a coccolarsi il suo parco attaccanti. “Siamo completi e al momento non abbiamo problemi”, ha aggiunto il tecnico rosanero in sala stampa. 

Vincere per continuare a vincere. Ciò che per molti può non avere senso, per il Palermo invece può davvero significare tantissimo. Perché ottenere i tre punti domani pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 15) non soltanto significherebbe ottenere la quarta vittoria consecutiva, ma anche mandare un chiaro biglietto da visita a chiunque dopo la Turris passerà dal Renzo Barbera. Anche perché il Palermo oltre al match di domani disputerà altri due incontri fra le mura amiche prima di tornare a giocare nuovamente in trasferta. “Per questo per  noi - ha detto Boscaglia - sarà molto importante il fattore campo. Questi dettagli in partite così delicate possono fare la differenza. La Turris - continua - è una squadra in salute, soprattutto mentalmente. Vuole imporre il proprio gioco, ma è molto brava anche a difendersi. Un conto per noi è giocare in trasferta, un altro invece è giocare al Barbera, dove c’è una fluidità di gioco diversa. Lavorare sul nostro campo e poi giocarci è sicuramente un vantaggio, nonostante la mancanza di tifosi che pesa e si fa sentire”. 

Preso atto del cambio di marcia adesso la domanda che sorge spontanea un po’ a tutti è: dove può realmente arrivare questo Palermo? Quesito a cui vuole rispondere anche Boscaglia, anche se ai giornalisti ha fatto capire di voler attendere prima di dare le prime risposte. “Anche perché – ha sottolineato - non credo che il girone d’andata possa bastare per definire i reali valori del girone. La situazione Covid ha sicuramente determinato questa prima parte di campionato. Non si può avere un quadro generale, noi dalla nostra abbiamo avuto sicuramente problemi più risonanti di tutta la C, altre squadre invece hanno sempre lavorato al completo”.

“Ma è attraverso le prestazioni che capiremo realmente chi siamo”, ha poi aggiunto Boscaglia. Contento dei tre successi consecutivi, ma ancora di più della mole di occasioni create dai suoi giocatori. "Le partite d’altronde sono tutte diverse una dall’altra, noi scendiamo in campo con l’obiettivo di fare determinate prestazioni. Spesso – spiega - un incontro viene condizionato dagli episodi ed è proprio per questo che a me interessano le grandi prestazioni, perché con quelle i risultati possono al massimo tardare, ma prima o poi arrivano. Vincerle tutte? Da parte nostra – conclude -  vorremmo vincere sempre, ma non sarà possibile farlo, così come non sarà possibile per gli avversari”.

Qui Palermo

Si rivede Luperini. Un recupero che certamente farà sorridere il tecnico rosanero che contro la Turris potrà finalmente contare sull’apporto del centrocampista dal primo minuto. Per il resto abbondanza di scelte per il tecnico rosanero che al momento però sembra propenso a confermare in blocco lo stesso undici che ha conquistato i tre punti contro il Potenza. Rauti (in splendida forma) agirà alle spalle di Saraniti, mentre Floriano e Kanoutè saranno le ali del 4-2-3-1. Panchina per Martin, al suo posto c’è Odjer. In ballottaggio Silipo, che potrebbe, così come fatto la settimana scorsa, essere l’arma in più per Boscaglia da giocarsi a partita in corso.

Qui Turris

Al Barbera per cercare un clamoroso successo che manca ormai quattro partite. I campani nonostante il periodo non proprio felice, sono comunque a quota 17 punti in classifica, ma con due partite in più rispetto al Palermo. Il momento non è dei migliori, ma il match del Barbera potrebbe rappresentare l’occasione giusta per ripartire con entusiasmo. Lo sa bene mister Fabiano che punterà certamente sui gol di Giannone (già tre in campionato). 

Le probabili formazioni 

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Almici, Accardi, Marconi, Crivello; Odjer, Luperini; Kanoute, Rauti, Floriano; Saraniti.

TURRIS (3-4-1-2): Abagnale; Rainone, Di Nunzio, Lorenzini; Da Dalt, Franco, Tascone, Esempio; Romano; Pandolfi, Giannone 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento