Sport

Il vento di Macedonia spinge il Palermo: buona la prima, 2-0 allo Spezia

Con un gol per tempo i rosanero liquidano i liguri. Apre Trajkovski, migliore in campo, chiude Nestorovski a inizio ripresa. Vittoria convincente, piace anche Coronado

Trajkovski-gol, esulta il Palermo - foto Fucarini

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, che la diretta via era smarrita…”. Palermo- Spezia finisce 2-0. Gli uomini di Tedino convincono e incantano e con un Trajkovski così diventa tutto più semplice. Benvenuti nella Divina Commedia del club rosanero. Un lunghissimo viaggio iniziato ufficialmente questa sera  al Renzo Barbera nel purgatorio della Serie B e che potrebbe terminare – si spera - con il raggiungimento del tanto atteso paradiso, la Serie A.  Ad accompagnare il Palermo in questo lungo viaggio non può che essere mister Tedino che con l’uso della ragione e della virtù finora ha messo tutti d’accordo. A dare ragione al tecnico è ancora una volta il campo.

Gol e highlights

Parma e Frosinone iniziano col botto e il Palermo risponde con due squilli allo Spezia, aggiudicandosi così i primi tre punti della stagione. Che Tedino avesse già in mente da tempo gli undici titolari a cui affidarsi per questa nuova avventura lo si era già capito da tempo. Esclusi Bellusci – squalificato – e Rispoli con le valigie in mano, il tecnico rosanero non ha riservato sorprese, schierando la formazione più volte da lui collaudata. A Struna, Cionek e Szyminski il compito di tutelare il giovane Posavec. Jajalo e Chochev in cabina di regia con Morganella e Aleesami esterni alti di centrocampo. Le tre caravelle di mister Tedino in attacco sono ancora una volta Trajkovski, Coronado e Nestorovski.

Ha bisogno di soli dieci minuti il Palermo per portarsi in vantaggio e segnare così il suo primo gol del campionato cadetto. Ancora lui, sempre lui: Aleksander Trajkovski. Il numero 7 del Palermo è senza ombra di dubbio un giocatore rinato grazie alla cura Tedino. Il macedone brucia letteralmente in velocità Terzi, riuscendo a spiazzare con furbizia all’interno dell’area di rigore  l’estremo difensore dello Spezia. Il gol subito non riesce a svegliare lo Spezia che continua assiduamente a soffrire il gioco e la pressione del Palermo. Che infatti, al ventesimo minuto di gioco rischia anche di agguantare il raddoppio vedendosi annullare il gol del 2-0 a causa della posizione irregolare di Nestorovski al momento dell’incornata vincente. Così come contro la Virtus Francavilla, a trascinare i pochi intimi del Barbera  - quasi sette mila spettatori presenti allo stadio - sono ancora una volta la grinta, la voglia, la tenacia e la passione degli uomini di Tedino. Il Palermo  si diverte e fa divertire anche i tifosi che riservano cori e applausi al club rosanero. Nestorovski e compagni vanno a riposo sul risultato di 1-0.

NESTOROVSKI PALERMO-SPEZIA-2Nessun cambio per il tecnico rosanero all’inizio della ripresa. A partire con il piede sull’acceleratore è ancora una volta il Palermo. Al 52' Coronado decide di bersi tutta la difesa avversaria con una serpentina degna del numero che porta dietro le spalle. L’italo-brasiliano serve su un piatto d’argento la palla del raddoppio sui piedi di  Nestorovski che non sbaglia e porta il Palermo sul risultato di 2-0. A dare spettacolo sono sempre gli uomini di Tedino: dieci minuti dopo aver trovato il raddoppio è sempre Nestorovski a sfiorare il gol del 3-0 dopo un’ ottima ripartenza che ha visto protagonisti Morganella, Jajalo e Coronado.  Il Palermo dopo pochi minuti sfiora ancora una volta il gol con Chochev servito in area di rigore alla perfezione da Trajvkoski. A negare la gioia personale al giocatore bulgaro sono davvero pochi centimetri. Al settantesimo Tedino decide di lanciare nella mischia anche il neo acquisto Gnahorè regalando la standing ovation al migliore in campo, Trajkovski. Che questa squadra voglia riconquistare i prorpi tifosi lo dimostra il fatto che nonostante il doppio vantaggio gli uomini di Tedino continuano a dare spettacolo giocando con una velocità e con un intesa che non è minimante paragonabile a quella della passata stagione. Negli ultimi minuti di gioco entra in campo anche il palermitano La Gumina. Al Renzo Barbera finisce 2-0. Il Palermo lancia un messaggio forte e chiaro alle dirette concorrenti.
 
TABELLINO
PALERMO 2:
12 Posavec 6 ; 15 Cionek 6,5, 6 Struna 6,5, 24 Szyminski 6,5; 17 Morganella6,5 , 8 Jajalo 6, 18 Chochev 6, 19 Aleesami 6 ; 7 Trajkovski  7,5(70’ Gnahorè), 10 Coronado 7 (Murawski 82’); 30 Nestorovski 7  (La Gumina 87’). 

SPEZIA 0: 1 Bassi; 19 Terzi, 4 Capelli, 5 Giani (Okereke 57’); 23 De Col, 25 Maggiore, 20 (Mastini 72’),  Acampora, 7 Sciuadone, 3 Lopez; 9 Forte (Piccolo 57’), 29 Granoche.

ARBITRO: Luigi Nasca (Bari). 
ASSISTENTI: Tarcisio Villa (Rimini) - Marco Chiocchi (Foligno). QUARTO UFFICIALE: Matteo Marchetti (Ostia Lido). 
AMMONITI: Terzi 34’ ; Struna 40’; Sciaudone 48’; Posavec 80’
RETI: Trajkovski 10’: Nestorovski 52’;
 
I MIGLIORI TODAY
TRAJKOVSKI 7,5
Segna, cerca di far segnare anche i suoi compagni di squadra e si sacrifica anche dando una mano in difesa. E pensare che l’anno scorso fu anche criticato. Trajkovski è tornato e l’ottimo pre-campionato e la prestazione di questa sera non possono che dargli ragione. Il club rosanero quest’anno può contare anche sull’altro attaccante macedone.

NESTOROVSKI 7 Quello che più chiede Tedino al macedone è mettersi a disposizione della squadra. Nestorovski lo prende in parola, fornendo senza ombra di dubbio una prestazione più che otimale, piena di sacrifici. A negare la doppia gioia al numero 30 del Palermo è soltanto la posizione di fuorigioco nel primo tempo. L’avvio di campionato comunque è più che positivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vento di Macedonia spinge il Palermo: buona la prima, 2-0 allo Spezia

PalermoToday è in caricamento