Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Testa (di Migliaccio) e cuore: Siena ko Il Palermo torna ai piani alti

I rosa battono per 2-0 i toscani e volano al secondo posto in classifica dietro l'Udinese. In 10 (espulso Balzaretti) per 35 minuti la squadra di Mangia regge agli attacchi dei bianconeri e chiude la partita nel finale con Hernandez

Migliaccio festeggia con Ilicic e Della Rocca

Non c’è due senza tre. L’allievo che supera il maestro. Palermo-Siena è la partita che conferma i “detti”. Perché i rosa dopo aver sconfitto Inter e Cagliari vincono la terza partita su tre al Barbera (tenendo la porta inviolata per la seconda volta consecutiva) volando al secondo posto in classifica insieme a Napoli e Cagliari dietro l’Udinese, in attesa del posticipo di stasera tra Juventus e Milan. E poi c’è la “lezione” che Mangia infligge a Sannino. Il tecnico del Siena prova a mettere in difficoltà l’ex collega del Varese prima schierando Brienza sulla sinistra e poi cambiando sistema di gioco a partita in corso (dal 4-4-2 al 4-2-3-1), ma la squadra di Mangia ha ormai dei meccanismi collaudati: pressing alto, squadra corta ed esterni che “tagliano” continuamente verso il centro. Se poi ci si mette l’evidente superiorità tecnica dei giocatori rosa il 2-0 è il più ovvio dei risultati.
 
IL MATCH
Più che un incontro di calcio all’inizio sembra una partita a scacchi. Ai rosa non riesce la loro solita partenza sprint, perché il Siena è attento a chiudere tutti gli spazi. Logico quindi che dopo 20 minuti di nulla a sbloccare la partita sia un’azione da calcio piazzato. Miccoli dalla trequarti pennella in area e il solito Migliaccio di testa batte l’incolpevole Brkic. Andato in vantaggio il Palermo amministra la partita con facilità, anche perché la risposta del Siena è tutta in una “ciccata” ravvicinata di Destro, liberato in area da Brienza, che Tzorvas respinge bene con i piedi. Semmai è il Palermo che al 30’ va vicino al raddoppio con Hernandez (sinistro da fuori area che sfiora il palo).
Alla fine del primo tempo l’infortunio di Miccoli costringe Mangia a cambiare. Al posto del capitano entra Zahavi e il tecnico lombardo disegna la sua squadra con un 4-3-2-1 “rossiano” con l’israeliano e Ilicic dietro a Hernandez. L’esperimento però dura pochissimo, perché dopo 9 minuti Balzaretti becca il secondo giallo (era già ammonito) per un ingenuo fallo di mano. A questo esordio in campionato per Mantovani che subentra a Bertolo e Palermo che si schiera con 4-4-1. Le azioni del Siena, nonostante la superiorità numerica, sono sterili e anzi sono i rosa a sfiorare il secondo gol al 70’ con Zahavi che scivola al momento di battere a porta vuota dopo un tiro di Hernandez respinto corto da Brkic. Raddoppio che arriva al secondo minuto di recupero grazie al rigore procurato da Zahavi e realizzato da Hernandez.

LA SVOLTA DEL MATCH
Poteva esserlo in negativo per il Palermo l’espulsione di Balzaretti. Invece, fortunatamente per i rosa, anche in 10 gli uomini di Mangia hanno tenuto bene il campo. Anzi hanno addirittura giocato meglio. L’ingresso di Zahavi al posto dell’infortunato Miccoli (che comunque stava giocando molto bene) ha dato quella fantasia necessaria soprattutto quando i rosa sono rimasti in 10. Fondamentale l’apporto di Ilicic, che rilanciato titolare da Mangia dopo due panchine consecutive, si è sacrificato come non mai anche in copertura.

DICHIARAZIONI POST GARA.
La butta sul ridere Devis Mangia: "Ho perso altri tre chili, sono in perfetta media, ora però basta - scherza il tecnico rosa - sono dimagrito ma adesso è troppo e può diventare un problema. Lo spirito di squadra è la cosa che mi è piaciuta di più. La classifica non la guardo, però a quanto pare vado anche a San Siro, l´Olimpico l'ho visto, ora andrò anche al Meazza. Non so ancora dove possiamo arrivare, vedremo dove ci porta il lavoro. Io non faccio questi ragionamenti, è giusto però che lo facciano stampa e tifosi".

LE PAGELLE.

PALERMO. Tzorvas, Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; Bertolo (55’ Mantovani), Della Rocca, Barreto, Ilicic (Acquah); Hernandez, Miccoli (46’ Zahavi). A disposizione: Benussi, Munoz, , Bacinovic, Pinilla. Allenatore: Devis Mangia

SIENA. Brkic, Vitiello, Rossettini, Terzi, Rossi, Mannini (53’ Gonzalez), Vergassola (66’ D’Agostino), Gazzi, Brienza, Calaiò (46’Reginaldo), Destro. A disposizione: Pegolo, Pesoli, Contini, Bolzoni. Allenatore: Giuseppe Sannino.

Arbitro: Andrea Romeo. Assistenti: Alessandroni-Carrer. Quarto uomo: Calvarese.
Reti: 19’ Migliaccio, 92’ Hernandez (rig.)
Ammoniti: Rossettini, Terzi, Vitiello, Miccoli, Balzaretti, Hernandez, Tzorcas. Espulsi: Balzaretti per doppia ammonizione al 54’ e Vitiello al 92'.
Note: Spettatori 20.461: 12.513 abbonati e 7.948 paganti


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testa (di Migliaccio) e cuore: Siena ko Il Palermo torna ai piani alti

PalermoToday è in caricamento