rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Sport

Gastaldello riporta il Palermo sulla terra al 91': con la Samp è 1-1

Dybala, migliore in campo, aveva aperto le danze dopo appena 7 minuti, a conclusione di un contropiede manuale. Poi, con i blucerchiati in 10 da quasi un'ora, Barreto e compagni si appisolano su un corner e confezionano la beffa

Crudele e bugiardo. La secchiata di acqua gelata arriva in pieno recupero. Gastaldello riporta il Palermo sulla terra e agguanta l'1-1 quando la partita che sembrava ormai finita. Anche questa è la serie A. I rosa in vantaggio di un gol non infieriscono su un avversario tramortito, in inferiorità numerica da quasi un'ora, inoffensivo e ormai rassegnato. E dire che i presagi sono affiorati lentamente in fondo a una partita agevole. Troppi contropiede sprecati, svolazzi evitabili e la spia della concentrazione che si spegne sul più bello. Il Barbera aveva già assaporato la gioia dei tre punti prima dell'amnesia fatale. Segno che a certi livelli nessuno ti perdona. Il Palermo farà in fretta a riabituarsi. La Sampdoria si vendica nel modo più crudele: erano stati proprio i rosanero a spedirli in B in uno degli ultimi incroci.

PALERMO-SAMP 1-1, LE PAGELLE

GOL E HIGHLIGHTS

Iachini, dopo la bufera Modena, aveva deciso di tornare all'antico. E quindi dentro Sorrentino, centrocampo senza esperimenti. Non c'è Lazaar, dentro Daprelà. Il Palermo passa già dopo 7 minuti. Contrasto a centrocampo, la palla schizza su Barreto che di prima verticalizza con un tocco volante d'esterno, aprendo un'autostrada per Dybala. L'argentino si invola, resiste a una carica dopo aver stoppato di petto e fugge verso l'1-0. Freddo il piatto con cui viene superato Viviano. La partita è piacevole perché la Sampdoria sta bene e sembra giocare quasi a memoria. I tre attaccanti sono ben riforniti dai centrocampisti e solo la difesa pare in difficoltà quando i rosa si allungano in contropiede.

Nel Palermo il terzetto arretrato è sempre attento e Bolzoni e Barreto mordono che è una bellezza. Gli esterni però non incidono, Rigoni è impreciso e Vazquez regala discreti spunti ma è sulle gambe, lontano anni luce dalla condizione che lo ha sorretto nell'ultima parte della scorsa stagione. Sorrentino invece è in formissima. Prima anticipa Okaka nell'area piccola, poi si distende su Obiang. Ma il migliore in campo è uno solo e si chiama Dybala. Veloce, sgusciante, delizioso. La punta - in stato di grazia - fa impazzire la difesa avversaria, gioca su tutto il fronte d'attacco e trasforma subito fischi in applausi con serpentine, scatti e ricami. La partita si mette in discesa poco prima della fine del tempo quando proprio Dybala nei pressi del centrocampo si avventa a difesa avversaria scoperta e Regini, preoccupato forse più del lecito, per fermarlo si aiuta con braccio stoppando un pallone velenoso. Ultimo uomo, doppio giallo, scatta il rosso. Samp in 10, Palermo in orbita.

Per i blucerchiati la ripresa è uno Zoncolan da scalare. Mihajlovic già prima del rientro negli spogliatoi, aveva deciso di cambiare assetto eliminando Sansone dalla partita per l'ex Silvestre. Le due punte ancora in campo - Eder e Okaka - si sbattono ma il Palermo gestisce e di tanto in tanto prova a fare male nelle ripartenze. La squadra sembra rispecchiare il carattere del suo allenatore. I giocatori lottano su ogni palla, non tirano mai indietro la gamba: corsa, lotta e sacrificio, come Iachini comanda. Così la Samp si limita a fare il classico solletico. Negli ultimi 20 minuti c'è spazio per la piovra Ngoyi, al posto di Rigoni. I rosa sprecano in contropiede più volte. Cattivi presagi. Briciole anche per Belotti, anche lui al debutto nella massima serie. La Samp non fa mai paura. Ma a due minuti dalla fine Ngoyi dimentica De Silvestri in area e Gastaldello - lasciato incredibilmente solo - sbuca dalla mischia e fredda Sorrentino. La doccia gelata arriva al minuto 92. Come nel peggiore degli incubi. Anche questa è la serie A.

TABELLINO

PALERMO-SAMPDORIA 1-1

MARCATORE: Dybala 7', Gastaldello 91'

PALERMO: Sorrentino; Munoz, Terzi, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Rigoni (71' Ngoyi), Barreto, Daprelà; Vazquez (92' Bentivegna), Dybala (76'  Belotti) (Ujkani, Fulignati, Milanovic, Bamba, Vitiello,  Chochev, Quaison, Maresca, Morganella, )

SAMPDORIA: Viviano; De Silvestri, Gastaldello, Regini; Cacciatore, Soriano, Palombo (76' Bergessio), Obiang (65' Krsticic); Sansone (44' Silvestre), Okaka, Eder (Da Costa, Massolo, Duncan, Fedato, Campana, Rizzo, Salomon,  Wszolek)

AMMONITI: Rigoni, De Silvestri, Okaka

ESPULSI: Regini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gastaldello riporta il Palermo sulla terra al 91': con la Samp è 1-1

PalermoToday è in caricamento