Sport

Il Palermo rugby "distrugge" la Royal Navy 90-0

La marcia trionfale della Mondello Italo Belga Palermo Rugby nel pre campionato non si ferma. I nero-arancio hanno inflitto una dura lezione agli uomini di sua maestà

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

88 punti al Ragusa, 90 alla Royal Navy della Hms Monmouth . La marcia trionfale della Mondello Italo Belga Palermo Rugby nel pre campionato non si ferma. I nero-arancio, guidati in panchina da Jaco Stoumann e Gioacchino La Torre, hanno inflitto una dura lezione agli uomini di sua maestà. Arrivati a Palermo in formazione rimaneggiata, ma determinati a fare bene. Invece i palermitani hanno dominato sempre la partita che è stata suddivisia in due tempi da mezz’ora. La pioggia non è caduta come invece temevano gli organizzatori.

E sugli spalti si è registrata una buona presenza di pubblico. Protagonista della partita è stato il giovane Vito Tama Di Muro, autore di cinque delle 14 mete totali messe a segno dal Palermo. Le altre sono state realizzate da Davey, Ciaurro, Emilio Cozzo, Busardò, Cartarasa, Di Biase e Perini (doppietta nel finale per lui). «La squadra sta cominciando a giocare come vogliamo – dice Gioacchino La Torre – Il finale non è da tenere in considerazione perchè i ragazzi si sono un po’ lasciati andare a giocate “strane” presi dall’euforia, ma nella prima mezz’ora ho visto ottime cose». Soddisfatto anche il presidente del Palermo Fabio Rubino. «Abbiamo un’ottima squadra – dice – Che sta crescendo. Il nostro obiettivo è farci trovare pronti per l’inizio del campionato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo rugby "distrugge" la Royal Navy 90-0

PalermoToday è in caricamento