menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cionek contro Meggiorini

Cionek contro Meggiorini

Palermo-Roma, le probabili formazioni: Lopez con Cionek terzino e Trajkovski

I rosa cercano il miracolo con i Lupi di Spalletti. C'è Totti (forse sarà la sua ultima apparizione al Barbera) nei pensieri di Baccaglini: “Chiederò a Ilary Blasi di avvelenare suo marito”

Sta per finire una settimana in cui a Palermo è successo di tutto. Cambio di presidenza, tanti, tantissimi incontri del nuovo numero uno del club, Paul Baccaglini, prima alla Regione, successivamente a Villa Niscemi con il sindaco e infine all'università con il rettore Micari. Insomma, una settimana piena di impegni che terminerà con l’appuntamento di domenica sera alle 20.45 al Renzo Barbera quando arriverà la Roma di Luciano Spalletti. Uno stadio che potrebbe registrare il pubblico delle grandi occasioni. L’arrivo dell’ex Iena a Palermo ha portato tanta euforia da parte dei tifosi, che potrebbe riversarsi negli spalti del Renzo Barbera. 

Il futuro passa anche da partite come quella di domenica sera. Dunque, testa alla Roma e al campionato. Il Palermo ha perso gli ultimi incontri in campionato contro i giallorossi subendo spesso valanghe di gol. Il club di viale del Fante finora è riuscito ad ottenere soltanto un punto contro le prime quattro del campionato (1-1 a Napoli). Di contro, però, la Roma è il club a cui il Palermo ha segnato più reti nel massimo campionato (67 in 55 incontri). Una sfida difficile, ma forse non impossibile.
 
QUI PALERMO
Diego Lopez ha voglia di costruire qualcosa di importante a Palermo. Per farlo, però, dovrà convincere Baccaglini a suon di ottime prestazioni. Quale migliore occasione di domenica sera, quando il neo presidente sarà al Renzo Barbera per assistere al match contro la Roma? Il tecnico uruguaiano e pronto a stupire, ma dovrà farlo tenendo conto delle assenze di Rispoli e Balogh. In porta non si cambia, nonostante le papere di Torino e lo striscione esposto allo stadio dai tifosi contro il giovane portiere rosanero (Posavec in tribuna, Fulignati in campo). Lopez, per far fronte all’assenza di Rispoli, potrebbe decidere di schierare Cionek terzino, con Andelkovic e Gonzalez centrali e Aleesami a sinistra. Coppia di centrocampo composta da Gazzi e Chochev con Henrique, Sallai e Trajkovski a supporto del macedone Nestorovski. Il non impiego di Morganella potrebbe significare rottura fra il club rosanero e l’esterno svizzero. 
 

QUI ROMA
Una Roma furiosa dopo i quattro gol presi in Europa League dal Lione, ma chissà, magari anche stanca. Gli uomini di Lopez, invece, sicuramente più riposati dovranno cercare di sorprendere la seconda della classe. Spalletti, però, nonostante l’impegno di giovedì non sembra assolutamente intenzionato a mescolare le carte. La Roma, giocherà a Palermo con i suoi insostituibili titolari. In porta ci sarà Szczesny con Rudiger, Fazio e Juan Jesus a comporre il trio difensivo. L’uomo più pericoloso della Roma, al momento, è sicuramente Nainggolan. Per i rosanero non sarà semplice contrastare il centrocampista belga. In attacco, Spalletti si affiderà all’imprevedibilità di Salah e all’esperienza di Dzeko. Francesco Totti partirà dalla panchina. proprio sul “Pupone” il neo presidente del Palermo questa mattina ha scherzosamente dichiarato che “chiederò a Ilary Blasi di avvelenare suo marito”.
 
 
Palermo (4-2-3-1): Posavec; Cionek, Gonzalez, Andelkovic, Aleesami; Gazzi, Chochev; Sallai, Bruno Henrique, Trajkovski; Nestorovski.

Roma (3-4-2-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Juan Jesus; Peres, Paredes, Strootman, Emerson; Salah, Nainggolan; Dzeko.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento