Sport

La Resurrezione del Palermo: Ilicic-Miccoli, Roma al tappeto

Nell'Uovo di Pasqua i rosa trovano la vittoria della speranza: primo tempo stellare, risolvono i due attaccanti. Ai giallorossi non basta l'assalto finale, Sorrentino mette i tre punti in cassaforte e il pareggio del Genoa riapre i giochi

Fabrizio Miccoli

Il colmo dopo aver visto quello che è successo oggi è che viene da mangiarsi le mani. Un Palermo stellare narcotizza la Roma. Nell’Uovo di Pasqua i rosa trovano la vittoria della speranza. I tre punti di oggi rivitalizzano il finale di stagione e regalano l’ossigeno necessario per tornare a credere al quartultimo posto. E il pareggio, forse inaspettato del Genoa nella sfida salvezza col Siena, riapre clamorosamente i giochi.

LE PAGELLE

Mai visto un Palermo partire così bene. Il primo tempo è da fantascienza. Subito con il piede sull’acceleratore, prima Kurtic si fa rimpallare due volte il tiro nel cuore dell’area piccola, poi Miccoli spolvera la traversa con una punizione (quasi) perfetta. Sono passati appena 7 minuti. Il tempo di prendere il fiato e il Palermo riprende a mordere. Break di Aronica, palla a Miccoli che inventa una palla telecomandata per Ilicic. Stopa a seguire, e palla che muore vicino al palo. Castan e Stekelenburg impietriti, rosa in vantaggio dopo 20 minuti. Ma la Roma non c’è e nell’azione seguente Morganella serve a Kurtic la palla del raddoppio. Il palo dice di no.

I guanti di Sorrentino restano immacolati per più di mezzora. Il primo squillo della Roma è di Totti, che imbeccato dalla sinistra ha tutto il tempo di prendere la mira dall’interno dell’area. Sorrentino è superlativo. Il Palermo ribalta l’azione: Ilicic è una furia, e ricambia il favore a Miccoli che da bomber di razza anticipa Burdisso e insacca di punta. Applausi al Barbera per il miglior Palermo della stagione.

Nella ripresa Andreazzoli cala gli assi: subito Osvaldo e Pjanic. Sannino dopo 6 minuti toglie Miccoli per Dybala. La Roma spinge il Palermo inizia a scricchiolare. Von Bergen risolve sulla linea. Totti sale in cattedra, i pericoli partono dai suoi piedi. Rosa in affanno, entra anche Garcia per Dossena, claudicante. Ma è un Palermo di lottatori. In difesa Munoz è insuperabile, Barreto giganteggia a centrocampo. Dal Marassi arrivano notizie confortanti: il Siena ribalta il Genoa, e il Palermo rivede miracolosamente la salvezza a sole due lunghezze. Dybala tiene in ansia la difesa giallorossa, Sorrentino scaccia i fantasmi quando la Roma si affaccia dalle sue parti. Non cambia nulla fino alla fine. Anzi sì, il Genoa pareggia. La salvezza torna a portata di mano, a soli tre punti. E' la Pasqua della resurrezione rosa.

TABELLINO

PALERMO-ROMA 2-0
MARCATORI
: Ilicic 21’, Miccoli 33’
PALERMO: Sorrentino, Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Barreto (35’ st Faurlin), Donati, Kurtic, Dossena (15’ st Garcia); Ilicic, Miccoli (7’ st Dybala) (Benussi, Brichetto, Nelson,  Viola, Formica, Sanseverino, Malele, Fabbrini, Boselli)
ROMA: Stekelenburg; Piris (28’ st Torosidis), Burdisso, Castan; Perrotta (1’ st Pjanic), De Rossi, Tachtsidis (1’ st Osvaldo), Marquinho; Lamela, Florenzi; Totti (Lobont, Goicoechea, Romagnoli, Dodò, Balzaretti, Lucca, Bradley, Destro)
AMMONITI: Munoz, Ilicic, Piris, Osvaldo, Dybala

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Resurrezione del Palermo: Ilicic-Miccoli, Roma al tappeto

PalermoToday è in caricamento