Palermo, Coronado si prende la 10: "Sognando Miccoli"

Presentato in Carinzia il nuovo rinforzo rosanero: "Il giocatore più forte di questo Palermo è Nestorovski, con lui mi troverò benissimo. Vogliamo tornare subito in A"

“Palermo, con te coronerò il mio sogno. Ho parlato con i compagni, indosserò la maglia numero 10”. Sogni, ambizioni, rammarico per aver solamente sfiorato la serie A ai tempi di Trapani, ma anche quel pizzico di follia tanto da appropriarsi del numero che un tempo si trovava sulle spalle di un certo Fabrizio Miccoli. C’è tutto questo nel nuovo acquisto del Palermo, Igor Corando presentato ufficialmente quest’oggi in Carinzia.

"Il club rosanero è una destinazione bellissima per me – ha detto l’italo-brasiliano -  sono qui per cercare di dare il massimo con questa maglia. Vengo da una stagione col Trapani in B e adesso sono qui per coronare il mio sogno di approdare in  Serie A. Ho parlato con i miei compagni riguardo al numero di maglia, vedremo. Non voglio confermare nulla, ma dovrei indossare la maglia numero 10. Non mi sono posto degli obiettivi, sono qui per dare il massimo e contribuire all’obiettivo comune, vale a dire il raggiungimento della Serie A".

Per ripartire bisogna prima aver toccato il fondo e il club rosanero in questi ultimi anni c’è assolutamente riuscito. Adesso, però, spetterà a Coronado e compagni cercare di far tornare a volare un'aquila che non riesce più a prendere il volo. “Questo è un gruppo che vuole lavorare tanto, vogliamo tornare subito in Serie A. Nonostante ci conosciamo soltanto da poche ore - ha svelato Coronado -  siamo già un gruppo affiatato. Tedino ci fa lavorare molto con la palla a terra. Ieri abbiamo fatto una partitella per testare i primi moduli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stesse movenze, stessa statura, stesse caratteristiche tecniche, stesso numero di maglia di Fabrizio Miccoli  - e forse - anche la stessa posizione. Il paragone con il Romario del Salento si fa sempre più intrigante. "Ieri in allenamento – ha ammesso Coronado - ho giocato da esterno d’attacco, ma la mia posizione ideale è quella del trequartista. Miccoli? Ricordo che lo seguivo molto quando era al Palermo e per me è un onore poter essere paragonato a lui. Spero di fare qui ciò che Miccoli ha fatto per questa città. Il mio idolo, però, è Ronaldinho". Da Miccoli e Amauri al tandem Coronado-Nestorovski. La serie A passerà soprattutto dai loro piedi. “Il giocatore più forte di questo Palermo è Nestorovski. L’ho seguito ieri in allenamento ed è uno che aiuta molto i  compagni. Mi troverò benissimo con l’attaccante macedone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento