menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Diamanti

Alessandro Diamanti

Palermo-Pescara, le probabili formazioni: l'unico dubbio è Diamanti

Al Barbera derby tra pericolanti: il guizzo del Marassi potrebbe aver fatto svoltare la stagione dei rosanero. Corini vuole puntare sugli stessi 11, ma è tentato da Alino

Palermo-Pescara: la partita, con ogni probabilità, più importante della stagione rosanero. Vincere, vorrebbe dire avvicinarsi all’Empoli allontanandosi dal Pescara, tutto questo in uno stadio in cui il Palermo non è ancora riuscito a racimolare neanche un punto in stagione. Insomma, ci sono tutti  i presupposti per cambiare l’inerzia di un’annata più che sfortunata. La partita contro il Genoa ha dato tantissime indicazioni a Eugenio Corini: la prima, così come aveva detto lo stesso tecnico rosanero nel giorno della sua presentazione è che questa squadra ha bisogno di continuità. Meno si cambia meglio è. La seconda,  ma non per importanza, è che questa squadra è ancora viva e dopo aver toccato il fondo per più di dieci partite, ora più che mai il Palermo è pronto a risalire la china.

Senza dimenticare il ritorno di Trajkovski,. Il suo apporto alla squadra, adesso, potrebbe essere di fondamentale importanza. Troppo presto forse per rischiare l’attaccante macedone dal primo minuto. Perderlo nuovamente significherebbe tantissimo per questo Palermo. Unico dubbio sembrerebbe essere quello legato ad Alessandro Diamanti. A Genova il suo ingresso in campo è stato assolutamente determinante. L’idea di rivedere Bruno Henrique trequartista al fianco di Quaison, però, stuzzica non poco mister Corini, consapevole del fatto che il fantasista rosanero potrebbe, a partita in corso, essere nuovamente una carta vincente. Un solo incontro in serie A fra Palermo e Pescara al Renzo Barbera (1-1). Il club abruzzese a differenza del Palermo soffre sia in casa che in trasferta. Sono sei le sconfitte consecutive lontano dall'“Adriatico”.
 
QUI PALERMO
La difesa non è ancora ottimale, anzi. Le tantissime disattenzioni ed i molti gol possibilmente evitabili sono agli occhi di tutti: Corini, infatti, sta lavorando molto su questo, ma nonostante ciò potrebbe continuare a dare fiducia ai soliti tre, Cionek, Goldaniga e Andelkovic. Alle spalle dei difensori il giovanissimo Posavec. La coppia Jajalo-Gazzi funziona. Esterni Rispoli e Aleesami con Nestorovski unica punta. Quaison e Bruno Henrique a supporto dell’attaccante macedone.
 
QUI PESCARA
Questo Pescara non sa proprio vincere. Senza i tre punti presi a tavolino contro il Sassuolo la squadra di Massimo Oddo si ritroverebbe ancora più in fondo alla classifica. I tifosi lo sanno e le dure contestazioni non hanno di certo aiutato una squadra che dall’inizio del campionato ha evidenziato tanti problemi. Due club, Palermo e Pescara, che in estate hanno sicuramente giocato col fuoco, con la sensazione che a bruciarsi maggiormente per ora sia proprio il club abruzzese. Giovedì sera Oddo dovrebbe affidarsi al solito 4-3-1-2 con la coppia d’attacco formata dai giovani Manaj e Caprari.
 
PROBABILI FORMAZIONI
PALERMO (3-4-2-1) -
Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Gazzi, Jajalo, Aleesami; B. Henrique, Quaison; Nestorovski.

PESCARA (4-3-1-2): - Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Gyomber, Biraghi; Cristante, Brugman, Memushaj; Benali; Manaj, Caprari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento