Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Un lampo di La Gumina illude il Palermo, nel finale sbuca il Parma: 1-1 al Barbera

Il talentino di casa dopo 10 minuti porta in vantaggio i rosanero, imbottiti di riserve. Nel finale sprint dei gialloblù che pareggiano con Gagliolo e sfiorano il colpo grosso con Lucarelli, che coglie la traversa con una spettacolare sforbiciata

Il gol dell'1-0 di La Gumina - foto Fucarini

Dura un'ora l'illusione del Palermo di accomodarsi da solo in testa alla classifica. L'esperienza del Parma affiora quando ormai i rosa stavano addentando i tre punti. E' una doccia fredda l'incornata di Gagliolo che a 20 minuti dalla fine neutralizza il lampo iniziale di La Gumina. Ma è tutto sommato giusto l'1-1 che si è materializzato di fronte ai 7 mila del Barbera. Il Palermo - unica squadra ancora imbattuta - ha giocato senza 10 potenziali titolari, e si è fatto apprezzare per larghi tratti di gara. Ma senza panchina e senza cambi validi da effettuare a partita in corso, è andato a sbattere sul Parma, squadra rognosa, che ha avuto il merito di restare sempre in partita, per poi colpire l'avversario nel momento giusto. E alla fine il Palermo deve ringraziare la traversa, su cui si è infranta la sforbiciata di Lucarelli in pieno recupero. Parma che può recriminare anche per un gol annullato all'ultimo respiro. Un pareggio che a qualcuno può lasciare l'amaro in bocca, ma che proietta il Palermo in testa alla classifica con Empoli e Frosinone, in attesa del match di stasera dei ciociari.

Gol e highlights | Video

L'albero di Natale di Tedino può avere un futuro. Positiva la prova di La Gumina: il palermitano è stato il grimaldello che ha scardinato la saracinesca ducale. Bene anche Pomini, che a questo punto è difficile considerare semplicemente un vice Posavec. Ma oggi nel Palermo è piaciuto anche il centrocampo. Occhio alla cerniera polacca: Murawski e Dawidowicz sono due tipi che difficilmente perderanno il posto da titolare, anche con il ritorno di Jajalo e Chochev. Murawski è un Nainggolan 2.0, sempre più a suo agio a queste latitudini. Martella, corre, rincorre, cuce e ricuce. Vedere per credere il gol dell'1-0: "borseggio" a Dezi che stava ripartendo e palla per La Gumina-gol. Dawidowicz è un uomo d'ordine, fa tutto ma senza strafare ed è sempre nel vivo del gioco. Da copertina il gol del vantaggio rosanero. La Gumina ha rotto il ghiaccio trovando un perfetto diagonale basso a giro che - partito dal limite dell'area - si è spento nell'angolino più lontano alla sinistra di Frattali. A steccare - tra gli altri - sono stati invece Gnahorè, troppo confusionario in mezzo, e Coronado, oggi in giornata no.

ESULTANZA GOL PALERMO-PARMA-2

Partita subito spigolosa, perché il Parma è una squadra che corre, contrasta e fa dell'agonismo una delle sue armi principali. Guidato in difesa da Lucarelli, 40 anni con un passato al Palermo qualche vita fa, la squadra di D'Aversa ("costretto" improvvisamente a invertire le ali per vivacizzare l'attacco) punta tutto sulla corsa e sui piedi buoni dei centrocampisti. Ma è proprio un fraseggio in ripartenza che costa caro ai gialloblù. Palla persa da Dezi, gol di La Gumina. Dopo avere incassato il gol dello svantaggio Calaiò ha ingaggiato un duello con Pomini: due tiri da fuori nel giro di cinque minuti, su cui il portiere rosa è dovuto volare per difendere l vantaggio. Partita maschia, senza esclusione di colpi. Contrasti, gialli a gogò, una buona chance per il 2-0 ancora per La Gumina, e un finale di tempo infiammato da un parapiglia tra Embalo (ammonito) e Barillà. 

La ripresa si è aperta con la sostituzione di Embalo - costretto a uscire dopo uno scontro con Gagliolo - per Rolando. Il Parma, invece di assaltare la metà campo avversaria, ha preferito saggiamente tenere in mano il pallino del gioco senza scoprirsi, aspettando l'attimo propizio. I gialloblù hanno rischiato di crollare quando La Gumina si è portato a spasso mezza difesa ospite per poi scoccare un destro potente finito di poco a lato. La beffa per i rosanero si è materializzata però al minuto 71: calcio di punizione tagliato di Scozzarella, difesa palermitana distratta e inserimento di Gagliolo che tutto solo ha bucato Pomini con un colpo di testa perentorio. Gol dell'1-1, tutto da rifare per il Palermo che ha gettato nella mischia anche Monachello. Il forcing rosa ha prodotto però solo un tiraccio in curva di Coronado e una conclusione sgangherata di Morganella.

Pareggio che alla fine non è da buttare. Perché il Palermo si è esposto pericolosamente al contropiede del Parma e nel recupero Pomini è stato costretto a miracoleggiare su Nocciolini lanciato verso la porta. Poi la traversa ha fermato la sforbiciata di nonno Lucarelli sugli sviluppi del calcio d'angolo seguente (gol annullato a Gagliolo sulla ribattuta per un fallo sospetto). E allora per il Palermo forse è meglio consolarsi con l'imbattibilità mantenuta e il primato provvisorio.

Tabellino e pagelle 

PALERMO. Pomini 7; Rispoli 6, Bellusci 6, Szyminski 5,5, Morganella 5,5; Murawski 6,5 (72' Fiordilino 5,5), Dawidowicz 6,5, Gnahorè 5,5; Coronado 5,5 (86' Monachello s.v.), Embalo 5,5 (52' Rolando 5,5); La Gumina 7. Allenatore: Tedino 6.
PARMA. Frattali 6; Mazzocchi 6, Lucarelli 7, Gagliolo 7, Germoni 6; Scozzarella 6,5, Barillà 6 (84' Scavone s.v.), Dezi 5; Di Gaudio 5,5 (61' Siligardi 6), Calaiò 6 (86' Nocciolini s.v.), Baraye 6. Allenatore: D'Aversa 6.
Arbitro: Sacchi 6
Reti: 10' La Gumina, 71' Gagliolo
Note – Ammoniti: Gagliolo, Bellusci, Embalo, Murawski, Scozzarella, Barillà

I migliori Today

LA GUMINA 7 - Coglie l'attimo, graffiando in apertura. Lotta da solo contro la difesa del Parma. Concede quasi 20 anni a Lucarelli: gioventù contro esperienza, bel duello in cui il palermitano fa la sua figura. Segna un gran gol, ne sfiora un altro.

POMINI 7 - Tre parate decisive: due su Calaiò nel primo tempo, poi quella finale su Nocciolini per proteggere l'1-1. Innocente sulla testata di Gagliolo.

MURAWSKI 6,5 - Centrocampista moderno: tampona, riparte e si butta negli spazi. Spadroneggia nei contrasti, non tira mai indietro la gamba. Profuma di talento. 

I peggiori Today

CORONADO 5,5 - Ha voglia di risolvere le partite di solo, ma finisce per consegnarsi all'avversario. Leggero come un piuma, a tratti bello da vedere ma è fumoso e impreciso quando avrebbe la possibilità di colpire. Spesso colpevole nel ritardare il passaggio al compagno.

GNAHORE' 5,5 - Troppi i palloni persi a centrocampo per meritarsi la sufficienza. Cala alla distanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un lampo di La Gumina illude il Palermo, nel finale sbuca il Parma: 1-1 al Barbera

PalermoToday è in caricamento