Sport

Belotti da urlo, il Palermo canta sotto la pioggia con la doppietta del Gallo

Piegato in extremis il Novara 2-1 con i due gol della giovane punta. Una vittoria sofferta che rilancia i rosanero in chiave promozione. Il colpo di testa decisivo arriva in pieno recupero. Il Novara aveva acciuffato il momentaneo pareggio con l'ex Gonzalez

E' nata una stella. A cresta alta, altissima. Il Palermo supera lo scoglio Novara, e raccoglie tre punti al termine di una sfida spigolosa con la doppietta di Belotti, un giovane destinato a restare poco in questa categoria. Doppietta da sballo, sempre in chiusura dei tempi. Il guizzo decisivo arriva alla fine, quando il Palermo stava producendo il massimo sforzo per raccogliere i tre punti, più che meritati. I rosa non hanno giocato la miglior partita della stagione, ma nel finale hanno legittimato la vittoria producendo palle gol in serie. Belotti a parte il migliore in campo è stato infatti il portiere ospite. Sotto una pioggia battente e davanti a 5 mila infreddoliti tifosi, il Palermo si rilancia in chiave promozione, e tocca quota 30, appena una lunghezza sotto la capolista Empoli.

LE PAGELLE

I GOL: VIDEO

Il Novara è una squadra quadrata, che si è presentata al Barbera con un centrocampo folto e un attacco di tutto rispetto per la categoria. A impreziosire l’undici di Calori ci sono poi alcuni volponi, come Rubino e Pesce. Oltre a Gonzalez, ex lampo, mai apprezzato da queste parti. Ma ad accendere la luce è sempre il Forlan di Novara: a metà tempo Rubino fa una magia sulla trequarti e imbecca proprio Gonzalez. L’uruguaiano non coglie l’attimo fuggente e Daprelà con un ottimo recupero gli toglie la gioia del gol. Poco prima era stato Lafferty a sfiorare l’1-0. Ottima giravolta in area e tiro che non bacia il palo per una questione di centimetri.

I più attivi nel Palermo sono proprio Lafferty e Daprelà. Su una incursione esterna del nordirlandese, la palla schizza verso Stevanovic, che agevolato dal velo di Bolzoni, può sparare dal cuore dell’area. La sua botta a colpo sicuro viene però murata dalla difesa ospite. Il Palermo accelera, Daprelà ci prova due volte, ma le sue conclusioni da buona posizione vengono respinte. Perché nel flipper della area novarese c’è sempre una coscia o uno spigolo in più a negare il vantaggio rosa. Ma il dolce è servito alla fine. Verre scucchiaia una palla geniale che aziona la corsa di Belotti sull’out sinistro. Il Gallo avanza, si accentra, sterza e manda al bar un paio di uomini. Poi prende la mira, si sistema la palla sul destro e fulmina Kosicky con un tiro di rara bellezza, che muore tra la traversa e il palo. Gol da cineteca, proprio quando l’arbitro stava mandando le squadre sotto la doccia.

Nella ripresa il copione cambia subito. Gonzalez fa capire in fretta le sue intenzioni. Prima vuole imitare Belotti e sfiora il colpaccio con una sassata da fuori che finisce nei pressi dell’incrocio. Poi fredda Ujkani sfruttando un preciso lancio dalle retrovie. Imbarazzante la difesa di Terzi che si perde l’uomo. Glaciale Gonzalez, che si sistema il pallone e deposita in rete. Il Palermo ci mette un po’ a riassestarsi. Il deserto del Barbera accoglie con timidissimi applausi l’ingresso in campo di Hernandez al posto di Lafferty. Poco dopo entra capitan Barreto per Verre. La palla gol più clamorosa capita sui piedi dell’uruguagio. Ma il batti e ribatti in area non premia Hernandez. Il Novara chiude in 10, perché Pesce si fa buttare fuori, dopo una sportellata proibita. Il Palermo tenta l'assalto e produce tre nitide palle gol, sempre con soluzioni "aeree", Andelkovic spreca di testa a pochi centimetri da Kosicky. Poi Munoz coglie il palo e Belotti esalta i riflessi del portiere. Sembra una maledizione. Fino a quando Belotti trova il grimaldello giusto, inarcandosi su uno spiovente di Stevanovic, sempre di testa. Il suo stacco è leggiadro e vale il 2-1 rosa. All'ultimo respiro.


TABELLINO
PALERMO-NOVARA 2-1
MARCATORI:
Belotti 45’, Gonzalez 52’, Belotti 91'
PALERMO. Ujkani, Munoz, Terzi, Andelkovic; Stevanovic, Bolzoni, Bacinovic (82’ Troianiello), Verre (70’ Barreto), Daprelà; Belotti, Lafferty (61’ Hernendez). (Fulignati, Pisano, Milanovic, Di Gennaro, Ngoyi, Morganella). Allenatore: Iachini
NOVARA. Kosicky, Perticone, Bastrini (46’ Mori), Ludi; Marianini (56’ Salviato), Lazzari, Buzzegoli, Rigoni (70’ Faragò), Pesce; Gonzalez, Rubino. (Tomasig, Katidis, Comi, Vicari, Nava, Parravicini). Allenatore: Calori
ARBITRO: Pairetto
AMMONITI: Daprelà, Gonzalez
ESPULSI: Pesce

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belotti da urlo, il Palermo canta sotto la pioggia con la doppietta del Gallo

PalermoToday è in caricamento