menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Zerbi in conferenza stampa

De Zerbi in conferenza stampa

Palermo-Napoli, probabili formazioni: via col 4-3-3, Diamanti punta

Il neo allenatore ha deciso di dare fin da subito la propria impronta alla squadra. Centrali Vitiello e Rajkovic ("giocatore importante"), a centrocampo Gazzi e Bruno Henrique potrebbero giocare insieme. In avanti Bentivegna ed Embalo ai fianchi di "Alino"

Difesa a 4 e Diamanti "falso nove". Va subito dritto per la sua strada il neo allenatore del Palermo Roberto De Zerbi, che sin dalla partita con il Napoli ha deciso di mettere la proprio impronta sulla squadra. Rompendo col recente passato. Coraggio e intelligenza: questo ha chiesto ai suoi giocatori per la sfida di domani (sabato) in programma alle 20.45 al Barbera. Idee chiare quindi per l’ex tecnico del Foggia, che purtroppo non potrà seguire la partita in panchina: “Dispiace che a causa di un ingiusta squalifica domani non potrò scendere in campo - ha detto De Zerbi nella conferenza prepartita -. Non so ancora dove seguirò la partita. Ad ogni modo spero che sia la mia squadra a trascinare lo stadio e non viceversa. E' stata una settimana molto articolata e complessa".

A causa di alcuni infortuni e dei tanti giocatori in giro con le proprie nazionali, non ho potuto lavorare con il gruppo al completo. Contro il Napoli - continua - bisognerà essere coraggiosi e nello stesso tempo intelligenti. Sappiamo di giocare contro un'ottima squadra. Dobbiamo rimanere compatti, non avere paura e cercare di fare una buona partita”. L’allenatore rosanero si è poi soffermato su alcuni dubbi inerenti all'undici titolare: “Bruno Henrique ha avuto qualche problema. Arriva da una realtà totalmente diversa da quello che può essere il campionato italiano. Non è facile ambientarsi in così poco tempo. Gazzi, invece, conosce molto bene la serie A e in questo momento è sicuramente pronto per scendere in campo e dare certezze. Stiamo parlando comunque di due ottimi giocatori che io definisco complementari. Insieme daranno una grossa mano al Palermo".

Dubbi anche in difesa: “Non conosco ancora Gonzalez - spiega De Zerbi - perchè il giocatore è rientrato quest’oggi dall’impegno con la nazionale costaricana – ma sono sicuro che sarà un punto fermo della nostra difesa. Non so quali fossero le reali intenzioni del giocatore, ma dato che il mercato è chiuso e di fatto è ancora un giocatore del Palermo, mi aspetto tanto da lui. Per Vitiello ho più di una soluzione in mente. A mio avviso l’ex difensore del Siena, può benissimo giocare da esterno, avendo più intelligenza tattica rispetto a Morganella e Rispoli. D'altronde non sarebbe la prima volta per lui. Rajkovic è un giocatore importante, avrà tempo per dimostrarlo”. Parole al miele invece nei confronti del giovane ungherese Roland Sallai (19 anni): “Il ragazzo ha un grandissimo potenziale. Deve imparare velocemente la lingua e soprattutto deve capire meglio i meccanismi della massima serie. Molto dipenderà anche da me. Infatti, sarà compito mio trovare la posizione migliore che permetta al giocatore di rendere al meglio". Fronte attacco. “Diamanti? Può giocare ovunque - conclude De Zerbi - e la mia idea è quella di schierarlo il più possibile vicino alla porta avversaria”.  

QUI PALERMO - De Zerbi potrebbe già affidarsi al modulo che più predilige: il 4-3-3. Il tecnico dovrà rinunciare sicuramente agli infortunati Quaison e Traikovski (frattura da stress, torna a fine ottobre). In porta ci sarà Posavec. I maggiori dubbi sono per il reparto difensivo. Vitiello ci sarà. Difficile invece l’impiego dal 1’ di Giancarlo Gonzalez, probabile allora che De Zerbi si affidi a Rajkovic piuttosto che a Goldaniga. Per quanto riguarda le corsie laterali Rispoli a destra e Aleesami a sinistra. A centrocampo è in netto vantaggio l’ex giocatore del Torino rispetto a Bruno Henrique con Chocev e Hiljemark pronti a completare il reparto. Ma nell'allenamento di oggi Gazzi e il brasiliano sono stati provati nella stessa squadra. Scalpita invece Diamanti, che non vede l’ora di esordire con la maglia del Palermo. Embalo e Bentivegna dovrebbero essere gli esterni dal piede invertito di cui tanto si fida il tecnico rosanero. Nestorovski, almeno per il momento, potrebbe partire dalla panchina.

QUI NAPOLI - Sarri ha di nuovo a disposizione Giaccherini, ma difficilmente giocherà titolare. Fuori per infortunio Chiriches, Maksimovic dovrebbe andare in panchina dopo aver saltato qualche allenamento per la lite col Torino. La Champions non dovrebbe indurre al turnover: Allan-Jorginho-Hamsik a centrocampo, in attacco Callejon-Milik-Mertens.

PROBABILI FORMAZIONI
PALERMO
(4-3-3): Posavec, Rispoli, Vitiello, Rajkovic, Aleesami; Bruno Henrique, Gazzi, Hiljemark; Emabalo, Bentivegna, Diamanti. Allenatore: De Zerbi
NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Mertens, Callejon, Milik. Allenatore: Sarri

Ballottaggi: Bruno Henrique-Chochev 60-40

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento