Il futuro del Palermo nelle mani di Mirri: il presidente pronto a rilevare le quote di Di Piazza

L’americano ha onorato gli impegni versando l’ultima tranche (1,2 milioni di euro), ma ora è pronto a mettersi da parte vendendo il suo 40%

Dario Mirri

Un bonifico dalla causale “the end”. Si chiude virtualmente con un ultimo versamento di circa 1,2 milioni l’avventura di Di Piazza al Palermo. Lo "Zio d’America" pronto a vendere, la famiglia Mirri ad acquistare: l’imprenditore palermitano durante il prossimo consiglio di amministrazione formalizzerà la volontà d’acquisto del 40% a stelle e strisce. Un’intenzione esplicitata anche durante l’ultima conferenza al Renzo Barbera. 

Che non si sarebbe più trovato un punto d’incontro fra Mirri e Di Piazza lo si era capito da tempo. Ancor di più dopo l’ultima uscita: un appuntamento ideato per festeggiare sobriamente la promozione, ma poi trasformatosi in una vera e propria resa dei conti. Di Piazza non ha dubbi: venderà la sua parte di quote così come confermato a più riprese su Facebook prima e attraverso un comunicato poi. Ma difficilmente lo "Zio d’America" troverà investitori pronti a rilevare a prezzo di mercato il 40% di Hera Hora, società controllante del club rosanero, in cui cu Di Piazza attualmente ha versato una cifra pari a 2,7 milioni di euro. Per l’appunto il 40% dei 6,8 milioni totali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mirri è pronto a formalizzare la volontà d’acquisto, uno step ben preciso che con ogni probabilità avverrà durante il prossimo consiglio d’amministrazione, in programma la prossima settimana. Fondamentale a questo punto sarà capire la richiesta di Di Piazza per poter lasciare la poltrona di viale del Fante. Il Palermo infatti al momento non ha un prezzo reale, quantificabile, se non quello delle quote sociali, ma è presumibile ipotizzare che l’americano la tirerà per le lunghe, chiedendo non meno di tre milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • A piedi da Ballarò a Londra per abbracciare la nonna, l'impresa del piccolo Romeo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento