menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Rispoli

Andrea Rispoli

Il Palermo perde pezzi: s'infortuna Rispoli, Cionek terzino contro il Milan

L’infortunio dell'esterno destro si aggiunge a quelli di Gonzalez, Trajkovski, Balogh e Bentivegna. Intanto Nestorovski non si è allenato con il resto del gruppo

Piove decisamente sul bagnato in casa Palermo. Contro il Milan potrebbe non esserci Andrea Rispoli, che nella giornata di oggi si è sottoposto ad alcuni esami strumentali che hanno evidenziato una “lesione di primo-secondo grado del muscolo obliquo esterno”. L’infortunio di Rispoli si aggiunge così a quella lunga lista di giocatori fermi ai box come Gonzalez, Trajkovski, Balogh e Bentivegna. L'esterno destro dopo aver appreso la notizia è  intervenuto in conferenza stampa volendo precisare che “contro il Milan voglio assolutamente esserci. Lavoro intensamente con lo staff medico per cercare di recuperare il prima possibile”. 

Domenica pomeriggio il Palermo proverà a portare a casa i primi punti della stagione davanti ai propri tifosi: “Dispiace non aver vinto al Renzo Barbera – afferma Rispoli -. Il nostro obiettivo è quello di lavorare duramente per cercare di limare ogni minimo dettaglio. Crediamo in De Zerbi. Il gioco che propone – dice - richiede tempo per essere ben assimilato, ma vi posso garantire che è davvero stimolante. Siamo convinti che tutti insieme potremo uscire da questo momento così delicato. Questa squadra ha il Dna per poterlo fare". Rispoli non vuole assolutamente sentir parlare di squadra con poco carattere. "Giochiamo un calcio diverso, Posavec, ad esempio, nonostante sia molto giovane, gioca la palla a terra, rischiando parecchio. Questo si chiama coraggio". Il prossimo avversario del Palermo non sarà di certo una squadra da bassa classifica.  “Affrontare il Milan in un momento così delicato – spiega Rispoli - ci permetterebbe, in caso di un buon risultato, di ripartire con maggiore entusiasmo e autostima”. 

Un Milan decisamente più sereno rispetto alle ultime stagioni. Vincere non sarà semplice, ma il palcoscenico potrebbe essere quello delle grandi occasioni. L’intensità e la grinta di mister De Zerbi si sono viste anche quest’oggi durante la seduta d’allenamento svoltasi a Boccadifalco (aperta ai giornalisti). Il tecnico bresciano ha per una buona frazione di tempo, lavorato con il reparto difensivo per poi passare a quello offensivo. Migliorare dietro per incrementare i gol davanti. Per i difensori rosanero contro il Milan sarà fondamentale rimanere compatti e sempre ben allineati. Non si è allenato con il resto del gruppo l’attaccante macedone Nestorovski (per motivi personali). Assenti invece Gonzalez e Bentivegna. L’assenza del macedone ha permesso a Quaison di mettersi in mostra nella partitella a campo ridotto, segnando due gol nel ruolo di “falso nove”. 

Il tecnico rosanero chiederà ai suoi ragazzi un pressing asfissiante e una squadra pronta a lottare su ogni pallone, aggredendo gli avversari il più possibile. De Zerbi potrebbe confermare il 4-3-2-1 visto a Cagliari. Posavec ci sarà e sfiderà per la prima volta in carriera il club rossonero. In difesa tornerà quasi certamente Rajkovic che insieme a Goldaniga o Andelkovic potrebbe formare la coppia centrale. Qualora Rispoli non dovesse recuperare, De Zerbi potrebbe rispolverare la carta Cionek terzino destro, con Aleesami a sinistra. Gazzi e Chochev in mezzo, Bruno Henrique e Hiljemark a contendersi un posto da titolare. In attacco torna dal primo minuto “Alino” Diamanti con Embalo a supporto di Nesto-gol. Scalpita per un posto da titolare anche Sallai, pronto a rientrare dopo il turno di squalifica rimediato nell’ultima partita disputata in casa contro l’Udinese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento