Luna park Palermo, arriva il Licata: i gol di Ricciardo per salire sull'ottovolante 

La carica di Pergolizzi: "Mi piacerebbe vincerle tutte, ma non sarà facile". Si va verso i 20 mila spettatori, record stagionale e assoluto per la categoria. Martinelli in dubbio, Sforzini verso un'altra panchina

“Mi piacerebbe vincerle tutte, ma non sarà facile. Ai miei giocatori dico di restare coi piedi per terra”. Insomma, testa bassa e pedalare, anche quando ti chiami Palermo e finora hai sempre centrato i tre punti. E’ questo il messaggio che Pergolizzi ha voluto infondere alla sua squadra alla vigilia del match col Licata. Anche perché la sensazione questa volta è che al Barbera arrivi una squadra attrezzata e realmente in grado di poter mettere in difficoltà anche il Palermo.

Si riparte dal 4-3-3 ma soprattutto dal trio offensivo che tanto bene ha fatto finora: Santana, Felici e Ricciardo. Vincere col Licata vorrebbe dire salire sull’ottovolante e continuare a viaggiare a una media punti pari soltanto a quella del Liverpool. E il Palermo (domani alle ore 15) avrà l’occasione per farlo davanti a una grande cornice di pubblico, al Barbera infatti è previsto il record di spettatori per una partita di D. 

Si va verso i 20 mila spettatori, record stagionale e assoluto per la categoria. Anche il settore ospite sarà tutto gremito, per i licatesi sarà un derby del cuore visto che da quelle parti si è sempre tifato anche Palermo. Insomma, l’atmosfera sarà sicuramente quella delle grandi occasioni, ed è proprio per questo che Pergolizzi ha voluto tenere alta la guardia. “Dobbiamo assolutamente restare con i piedi per terra, anche perché – confessa il tecnico rosanero -  sono convinto che questo campionato si deciderà tutto nel girone di ritorno. I miei ragazzi sono esemplari, ma dopo sette vittorie consecutive potrebbe anche esserci un calo. Se riusciamo a capire che è tutta una questione mentale, che parte tutto dalla nostra testa prima che dai piedi allora sì che potremo toglierci grandi soddisfazioni. Domani sarà una partita tostissima, dobbiamo cercare di dare quello step, soprattutto mentale, per andare oltre la soglia. Il Licata dice di pensare alla salvezza ma noi tutti sappiamo che si tratta di una squadra importante che può contare su certi tipi di individualità che possono fare la differenza”. 

Qualche piccolo dubbio a centrocampo, per il resto Pergolizzi sembra avere le idee più che chiare. Col Licata non ci sarà Andrea Accardi, il difensore palermitano ha rimediato un trauma distorsivo al ginocchio destro con distensione del legamento collaterale mediale. Stop di circa un mese. “In gran parte – confessa Pergolizzi – gli undici titolari saranno quelli visti in campo a Biancavilla. Devo ancora sciogliere qualche dubbio a metà campo, perché Martinelli ha accusato un affaticamento al termine dell’allenamento. Per fortuna però la società mi ha messo a disposizione una rosa ampia e qui tutti possono giocare e fare la differenza. In attacco mi sembra ancora prematuro parlare di un tandem composto da Ricciardo e Sforzini. Mi sono fatto un’idea: sono giocatori talmente intelligenti che basta che si guardino negli occhi per trovare l’intesa vincente. Al momento però non ho ancora la sensazione che possano dare il giusto equilibrio alla squadra”.

“Vecchio Palermo? Sono grato alla società, ma adesso sento mio questo nuovo corso”, aggiunge Pergolizzi, che nel 2009 è riuscito contro ogni pronostico a scrivere la storia con la Primavera. “Quella – racconta – è stata una grande soddisfazione, un trofeo sudato e impensabile a inizio stagione.  Rimarrà sempre nei nostri cuori, mi dispiace per la fine che abbia fatto il vecchio club, ma adesso sento mio questo nuovo Palermo”.

Qui Palermo

Gli intoccabili di Pergolizzi: Lancini, Crivello, Doda, Pelagotti, Martin e Felici. Tutti in campo domani per centrare l’ottava vittoria consecutiva. Ballottaggio Martinelli-Langella, nelle prossime ore il tecnico rosanero valuterà le condizioni fisiche del centrocampista svizzero. Sei gol in sette partite per il bomber Ricciardo, che col Licata spera di gonfiare ancora una volta la rete sotto una Curva Nord che si preannuncia tutta esaurita. 

Qui Licata

“Lottiamo per la salvezza” ha detto più volte il tecnico dei licatesi, Giovanni Campanella. Eppure le statistiche dicono al momento dicono che questa squadra non ha nulla da invidiare a chi fa la corsa al Palermo. Quattro vittorie, due pareggi e una sola sconfitta al momento per la formazione gialloblù, un avvio di campionato ottimo che al momento vale il quinto posto in classifica. Occhio al gioiellino Convitto, 23enne originario di Partinico dotato di un bel sinistro. Chi invece non potrà prendere parte al match di domani è il bomber Antonio Cannavò per via della squalifica di tre giornate confermata in settimana. Al suo posto al fianco di Convitto spetterà a Gallon provare a mettere in difficolta il muro rosa. 

Probabili formazioni

PALERMO (4-3-3): Pelagotti; Doda, Lancini, Crivello, Vaccaro; Kraja, Martin, Martinelli; Felici, Ricciardo, Santana
LICATA (4-2-3-1): Ingrassia; Daniello, Porcaro, Maltese, Dama; Doda, Diaby; Adeyemo, Assenzio, Convitto; Gallon.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

  • Via dei Cantieri: si sente male mentre passeggia, entra in un centro estetico e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento