menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tris Lazio, rosa a picco: i tifosi contestano, petardi e fumogeni in campo

Partita giocata in un clima surreale che l'arbitro è costretto a sospendere per tre volte. I biancocelesti passeggiano andando a segno con Klose (doppietta) e Felipe Anderson. Zamparini proverà a convincere Ballardini

Il Palermo perde l'ennesima partita in casa. I tifosi invece perdono la testa: nel primo tempo l'arbitro Gervasoni ha dovuto sospendere il gioco per due volte a causa dei petardi piovuti in campo dalla curva Nord e dei fumogeni lanciati dalla Sud. Nella ripresa oltre ai petardi sul prato arrivano anche le "cassette" degli scarichi dei bagni. Una scena pietosa. Che non ha giustificazione alcuna e che porterà a una squalifica del campo o, come minimo, a giocare a porte chiuse. Oggi pomeriggio invece teatro degli scontri era stata via Libertà (GUARDA IL VIDEO).

Di contorno ci sono stati i 90 minuti. Stavolta a passeggiare sulle ceneri rosanero è la Lazio: un 3-0 senza storie firmato da Klose (doppietta) e Felipe Andersson. Ormai l'ultima vittoria in casa risale al 24 gennaio: 4-1 all'Udinese (Schelotto allenatore). Un'era fa. Poi un misero 0-0 con il Bologna. Eppure poteva essere la serata giusta: davanti si aveva una squadra in crisi, che veniva da una settimana di ritiro punitivo e un cambio di allenatore (Simone Inzaghi al posto di Stefano Pioli), e i risultati tutti a favore viste le sconfitte di Carpi e Frosinone. Invece è come se il Palermo non fosse mai sceso in campo. La partita è durata appena 10 minuti. Poi è stata solo contestazione.

VIDEO: PALERMO-LAZIO 0-3, GOL E HIGHLIGHTS

"Novellino è in confusione", aveva detto in settimana Zamparini. Beh, probabilmente nemmeno Mourinho potrebbe far molto con questa squadra. Però è anche vero che l'allenatore campano ci ha messo del suo schierando un 4-4-2 senza senso. Con due terzini (Lazaar e Morganella) come ali. Con un esterno (Quaison), come seconda punta. Un messaggio chiaro: proviamo a strappare un pareggio e goderci una settimana fuori dalla zona retrocessione. La speranza che il progetto possa realizzarsi però dura appena 600 secondi. Calcio d'angolo battuto da Biglia, palla che finisce sui piedi di Klose ed esterno destro dell'attaccante che finisce alle spalle di Sorrentino.

Da qui in poi è una lenta agonia. Keita e Candreva asfaltano Vitiello e Pezzella sulle fasce. Biglia, Parolo e Onazi fanno un sol boccone di Jajalo e Hiljemark. E così il tedesco raddoppia ancora dopo appena 4 minuti: tiro dello spagnolo ribattuto da Sorrentino e tap in di testa da zero metri. Game over. Novellino tenta di dare una smossa inserendo Brugman al posto di Lazaar (che non la prende affatto bene) al 37' e passando al 3-5-2. Ma la Lazio chiude il primo tempo con un possesso palla del 70% e con Marchetti stabilmente fuori dall'area di rigore. L'unico sussulto è un gol annullato a Gilardino per fuorigioco.

La ripresa si gioca per onor di cronaca e per gli amanti del fantacalcio. In realtà l'ingresso di La Gumina al posto di Morganella scuote un po' i rosanero. Il capocannoniere del Viareggio tenta di suonare la carica e crea qualche grattacapo alla difesa biancoceleste. Ma l'ennesimo stop di Gervasoni per lancio di oggetti spegne sul nascere quasiasi idea di rimonta. I vigili del fuoco devono intervenire sugli spalti per spegnere i sediolini date alle fiamme. Quindi arriva il terzo gol firmato da Felipe Anderson a far calare il sipario su una brutta serata di sport. Al triplice fischio i giocatori si dirigono a capo chino verso la Nord prendendosi una bordata di fischi. Fuori gli ultrà assediano lo stadio fino a tarda notte. Domani potrebbe esserci l'ennesimo ribaltone: Zamparini nella notte cercherà di convincere Ballardini a riprendere in mana la squadra, con buona pace di Sorrentino. Ma ormai appare chiaro che per evitare la serie B serve un miracolo. 

TABELLINO E PAGELLE
PALERMO 0. Sorrentino 6, Vitiello 4,5, Gonzalez 4,5, Andelkovic 4, Pezzella 4; Morganella 4 (52' La Gumina 6), Hiljemark 4,5, Jajalo 4, Lazaar 4,5 (36' Brugman 5); Quaison 5 (73' Trajkovski sv), Gilardino 5. Allenatore: Novellino 4
LAZIO 3. Marchetti 6, Patric 6, Bisevac 6,5, Gentiletti 6, Lulic 6,5 (74' Mauricio sv); Biglia 7, Parolo 6,5, Onazi 7; Keita 7 (68' Anderson 6,5), Klose 7,5 (78' Djordjevic sv), Candreva 7,5. Allenatore: Inzaghi S. 7.
ARBITRO: Gervasoni 6
ASSISTENTI: Manganelli-Paganessi; Aggiuntivi: Guida-Nasca
RETI: 10' Klose, 13' Klose, 72' Andersson
NOTE - Ammoniti: Parolo, Quaison, Gentiletti, Jajalo, Mauricio
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento