Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Iliciclone spazza l'Inter, il Palermo vede la salvezza

Basta un guizzo dello sloveno a inizio partita per affondare i nerazzurri imbottiti di giovani. Sannino batte Stramaccioni in fondo a una sfida rimasta in equilibrio soprattutto grazie ad Handanovic. Ma Borriello rovina la festa

Josip Ilicic esulta dopo il gol @Tm news-infophoto

Se non fosse per Borriello sarebbe la domenica perfetta. Il Palermo fa il suo dovere, supera lo scoglio Inter e guadagna l’abbrivio giusto per la volata finale. In testa prima delle ultime quattro curve. Un sogno pensando alla classifica di un mese fa. Ma pedalare controvento è diventata la specialità di questo Palermo. Decide sempre Ilicic, al quinto gol consecutivo, l'uomo della svolta. I rosa oggi sarebbero salvi, la strada è lunga, ma questi tre punti profumano di speranza. La differenza oggi l’hanno fatta le motivazioni. L’Inter si presenta svuotata, di stimoli e di campioni, con la rabbia di una squadra che sta affrontando un’inutile tournée indonesiana a luglio. Ma il Palermo, in piena rivoluzione di aprile, annusa la rimonta salvezza, si presenta con la squadra al completo (Dossena a parte) e stritola l’avversario in ogni centimetro.

LE PAGELLE

SINTESI E GOL

Pressing altissimo, ritmi veloci, centrocampo aggressivo, raddoppi continui, sovrapposizioni a gogò, e la palla circola che è un piacere. La partita parte all’insegna del 10. Perché Miccoli, numero 10, dopo 10 minuti sfrutta un errore grottesco dell’ex Silvestre e consegna a Ilicic la palla dell’1-0: gol numero 10 per lo sloveno. Come un vecchio pugile suonato, l’Inter sta in piedi senza sapere come. E il fatto che Zanetti si sfasci il tendine d’Achille è un altro segnale che inquieta le certezze dell’Inter. I nerazzurri sono in dormiveglia, giochicchiano in mezzo al campo, a ritmi dopolavoristici: Alvarez prova a scuotere i compagni dopo mezz’ora ma non fa male.

Il gioco dell’Inter passa sempre dai piedi di Kovacic, non sempre lucido sul pressing di Barreto e Rios. Il Palermo resta in pieno controllo della partita, ma la sfida scivola via sul pericoloso filo dell’equilibrio. Sempre più precario, anche perché Miccoli a 25 minuti dalla fine vuole chiuderla ma non ci riesce. Il capitano rosa scherza gli avversari e con la difesa dell’Inter piazzata si inventa una magia: palleggio e tiro al volo di sinistro. Handanovic è portentoso. Le parate del suo portiere, e il rosso a Sannino, caricano l’Inter e narcotizzano il Palermo. Alvarez sfiora due volte il pareggio. Sono gli ultimi rantoli di un gigante stanco e confuso. Sannino dalla tribuna blinda l’1-0 con Munoz e Nelson. Stramaccioni si affida a Forte e Garritano. Con questa Inter può bastare così.

TABELLINO

Palermo-Inter 1-0: 10' pt Ilicic

PALERMO: Sorrentino; Von Bergen, Donati, Aronica; Morganella. Barreto, Rios, Kurtic, Garcia (35’ st Nelson); Ilicic (27’ st Hernandez), Miccoli (42’ st Munoz) (Benussi, Brichetto, Anselmo, Sperduti, Viola, Faurlin, Fabbrini, Dybala, Boselli) 
INTER: Handanovic: Ranocchia, Silvestre (25’ st Garritano), Juan Jesus; Jonathan, Zanetti (16’ pt Schelotto), Kovacic, Kuzmanovic (41’ st Forte), Pereira; Rocchi, Alvarez) Carrizo, Belec, Chivu, Schelotto, Benassi, Pasa, Ferrara)
AMMONITI: Miccoli, Silvestre, Juan Jesus, Barreto, Morganella, Schelotto, Hernandez

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iliciclone spazza l'Inter, il Palermo vede la salvezza

PalermoToday è in caricamento