Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Palermo-Ilirija 5-0: tris di La Gumina, a segno anche Coronado

Risultato netto per l'ultima amichevole giocata durante il ritiro in Carinzia. Buona prova dei rosanero scesi in campo con un 3-4-2-1. Tedino sull'esclusione di Goldaniga: "Ha tante richieste, non ha giocato perché non era concentrato al 100%"

Immagine tratta dalla pagina Facebook del Palermo Calcio

Cinque sfumature di mister Tedino. Vince e convince il nuovo Palermo dell’ex tecnico del Pordenone impegnato nell’ultimo giorno di ritiro nel secondo test amichevole della stagione contro Nd Ilirija 1911, formazione locale dell'Fc Bad Kleinkirchheim battuta per 5-0. Partita giocata sotto gli occhi del nuovo acquisto Murawski, seduto vicino al patron Zamparini. Il centrocampista 23enne inizierà la preparazione con il resto del gruppo non appena rientrati in Sicilia.

Inizia a intravedersi dunque l'impronta di Bruno Tedino che, per la seconda volta consecutiva, scende in campo con il 3-4-2-1. Tra i pali Posavec, difesa composta da Cionek, Accardi e Struna. Confermato il tandem Jajalo-Chochev a centrocampo, con Morganella e Rolando esterni alti. In avanti, invece, l'allenatore sembrerebbe avere le idee già abbastanza chiare schierando per la seconda volta consecutiva il tridente composto da Coronado, Trajkovski e Nestorovski (quest'ultimo con la fascia da capitano al braccio).

A sbloccare il match è il nuovo arrivato Coronado che, dopo venti minuti, scatta bene sulla destra e con un tiro a giro batte Barukcic. Il brasiliano poco dopo sfiora il raddoppio, ma il suo tentativo da posizione ravvicinata si “stampa” sul palo. L’ex Trapani dopo dieci giorni di ritiro sembrerebbe già essere riuscito a entrare nei meccanismi del nuovo Palermo targato mister Tedino.

Nel secondo tempo il tecnico rosanero mischia le carte sostituendo Posavec per Fulignati, inserendo anche Aleesami, Rispoli, Gnahorè e La Gumina. Ed è proprio il bomber palermitano a mettersi in evidenza nella seconda frazione di gioco segnando ben tre reti, una delle quali sugli sviluppi di un corner e al volo. In gol anche Aleesami servito alla perfezione da Rispoli. A differenza dell’anno scorso - quando il club rosanero ottenne una vittoria un pareggio e una sconfitta - il Palermo conclude positivamente il ritiro vincendo entrambi i test amichevoli.

Post partita, la parola a coach Tedino

Con cinque reti il Palermo fa felice il tecnico che al momento può ritenere positivi i dieci giorni trascorsi in Carinzia con il gruppo. "Sono sicuramente soddisfatto. La prestazione di La Gumina ad esempio - ha detto l’allenatore rosanero - non mi sorprende più di tanto. Il ragazzo ha i colori rosanero tatuati sul corpo e sta lavorando molto sul piano offensivo. E’ uno di quei giocatori che trova il suo habitat naturale nell’area di rigore. Puntiamo molto su di lui".

Se non segna Nestorovski, dunque, segna La Gumina. L’attaccante macedone, dopo la goleada della scorsa settimana, questa volta è rimasto a secco. "Ha avuto due occasioni importanti. Comunque sia - ha dichiarato il tecnico rosanero - non mi è sembrato in difficoltà, ha fatto vedere cose positive. Il suo rendimento è stato buono, così come quello di Coronado".

Tedino ha poi voluto spiegare come mai Goldaniga non abbia giocato quest’oggi: "In questo momento il mercato è in continua evoluzione e lui è un ragazzo che ha tante richieste. Insieme al direttore Lupo abbiamo deciso di non farlo giocare in questa partita perché non era concentrato al 100%. E’ stato un gesto finalizzato al bene di tutta la squadra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo-Ilirija 5-0: tris di La Gumina, a segno anche Coronado

PalermoToday è in caricamento