Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Palermo, vittoria con vista playoff: un gol di Valente piega la resistenza del Foggia

I rosanero ritrovano il feeling col Barbera e quell'iniezione di fiducia per preparare al meglio il finale di stagione. Una rete basta agli uomini di Filippi per avere ragione dei rossoneri pugliesi. Bene De Rose e Floriano, i sostituti di Lucca (Rauti e Saraniti) non convincono

Dopo due risultati negativi - la sconfitta contro il Monopoli e il pareggio a reti bianche con la Vibonese - il Palermo supera il Foggia grazie a un gol di Valente. Una vittoria importante in ottica playoff per i rosanero, che ritrovano il feeling perduto con il "Barbera" e quell'iniezione di fiducia (e autostima) per preparare al meglio il finale di stagione.  

In campo, al centro dell'attacco, il sostituto di Lucca non è Saraniti (che si accomoda inizialmente in panchina), ma Rauti. In difesa, viste le tante assenze, Filippi schiera il terzetto composto da Marong, Peretti e Marconi. Pronti-via è Floriano ad andare vicino al gol con un destro a giro che va fuori di pochissimo. Il Foggia risponde con Vitale, ma Pelagotti è bravo a smanacciare il tiro dall'interno dell'area di rigore. I padroni di casa imbastiscono qualche azione, per lo più roba confusa: come quando Rauti di testa conclude fuori una sortita offensiva orchestrata da Almici prima e De Rose dopo. 

I rossoneri pugliesi trovano in Curcio l'uomo in più che "vede" la porta: in due occasione però il "numero 10" del Foggia trova Pelagotti attento e reattivo. Nel finale di primo tempo è il Palermo a sfiorare il gol. Marconi sbuca tra una "selva" di gambe e costringe Fumagalli a respingere in angolo; Floriano, imbeccato da Luperini,  punta l'uomo e tira con il sinistro sul primo palo: Fumagalli in qualche modo devia in angolo.

Nella ripresa, è il Palermo a fare la partita. I rosanero spingono ma peccano di precisione e mancano l'appuntamento col gol in varie occasioni: quella più nitida viene sprecata da Kanoute. Le squadre si allungano e scocca qualche "scintilla", che induce l'arbitro Longo a sventolare un paio di cartellini. Filippi lancia nella mischia Saraniti al posto di Rauti. Il Palermo aumenta il forcing: De Rose s'inventa una gran botta da fuori area, ma Fumagalli riesce a respingere il pallone. 

E' solo la prova del gol che arriva con Valente, al termine di un'azione in velocità e da un cambio di gioco da destra a sinistra che mette il "14" rosanero nelle condizioni di battere a rete da solo e segnare con un rasoterra. Il Palermo prova quindi ad "addormentare" la partita e ci riesce. Finisce 1-0: un risultato striminzito che però pesa sia in termini di morale che di classifica.

Il tabellino di Palermo-Foggia 1-0

PALERMO: Pelagotti, Marong, Peretti, Marconi, Almici,  Luperini (21'st Odjer), De Rose, Valente, Kanoute (36'st Santana), Floriano, Rauti (18'st Saraniti). All. Filippi. 

FOGGIA: Fumagalli, Anelli (41'st Salvi), Gavazzi, Galeotafiore, Kalombo, Vitale, Rocca, Said (21'st Nivokazi), Di Jenno, Curcio, Dell’Agnello (45'st Balde). All. Cau. 

ARBITRO: Federico Longo di Paola (Cs); assistenti: Michele Somma (Castellammare di Stabia) e Francesco D'Apice (Castellammare di Stabia).

MARCATORI: 37' st Valente

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, vittoria con vista playoff: un gol di Valente piega la resistenza del Foggia

PalermoToday è in caricamento