Sport

Palermo, Iachini lascia e Zamparini lo attacca: "E' un deficiente"

Il tecnico si dimette, durissimo il presidente: "E' impazzito, non gliene frega un c...". Squadra temporaneamente affidata ancora una volta Bosi e Viviani

A dieci giornate il Palermo resta ancora una volta senza allenatore. Tutto da rifare: l'avventura di Iachini è finita. Nessun esonero, ma dimissioni. L'ufficialità è arrivata poco prima delle 18, mentre ancora non si conosce il nome del nuovo allenatore. Le avvisaglie erano affiorate ieri quando Zamparini aveva criticato aspramente Iachini, scagliando un "anatema" contro il suo "anti-calcio" e profetizzando un possibile 0-5 domenica col Napoli. Stamattina il presidente è sbarcato a Palermo e i due si sono incontrati allo stadio.

Zamparini e Iachini sono rimasti arroccati nelle loro posizioni. L'allenatore, assai risentito, ha fatto capire di non avere gradito lo sfogo presidenziale. Un muro contro muro insanabile. La squadra è rimasta a lungo "bloccata" dentro lo spogliatoio, prima di svolgere l'allenamento. Zamparini ha parlato a lungo con i giocatori, raramente apparsi così tesi. Alla fine Iachini ha deciso di dimettersi e i giocatori, intorno alle 17.30, sono entrati in campo per allenarsi sotto la guida del vice Carillo, oltre a Viviani e Tedesco. Insomma, caos totale.

Nel tardo pomeriggio poi Zamparini è intervenuto a La Zanzara. E le sue sono state parole durissime: "Iachini? Non so perché si è incazzato, motivi suoi. Se ne vuole andare, stiamo cercando di fermarlo insieme ai giocatori. Ora devo sentire Ballardini se accetta di tornare e vediamo. Sono in difficoltà. Viviani? Per l’amor di Dio, che cazzo c’entra Viviani… Iachini non vuole dialogare con la società, è impazzito, non è più lui". E ancora durante la diretta in radio: "Perché cazzo devo avere una squadra e stare zitto? Iachini è un deficiente che fa giocare male la squadra, perde le partite e nelle ultime 13 ha fatto una media di 0,7 punti a partita e non accetta nemmeno che gli diciamo, 'Cazzo, cerca di mettere bene la squadra in campo'. Iachini mette la squadra male in campo. Ha una mentalità perdente e non gliene frega un cazzo. È in scadenza di contratto e avrà già un accordo con un’altra squadra".

Al momento la squadra è stata riaffidata al tecnico della Primavera, Bosi, già in panchina due volte quest'anno, inseme a Viviani, una figura che appare e riappare a intermittenza. Ma è lecito aspettarsi altri colpi di scena da qui a domenica. Anche se resta difficile immaginare chi possa tirare fuori dai guai il Palermo. Torna dunque clamorosamente in auge il nome di Ballardini. Il tecnico romagnolo ha rescisso il contratto un mese e mezzo fa e dovrebbe sottoscrivere un nuovo accordo. Un suo clamoroso ritorno porterebbe al taglio di Sorrentino e Maresca.

Nel corso del colloquio di oggi Zamparini ha rinfacciato a Iachini l'accantonamento di Trajkovski, l'impiego prolungato di Gilardino, sempre meno sintonizzato con le frequenze di Vazquez. Il presidente ha perfino parlato di giocatori avviati alla "distruzione", con riferimento a Struna, Balogh e Quaison. Insomma, critiche durissime all'allenatore, un esonero segnato, con la "ciliegina" della lettera pubblicata ieri dal sito del club, nella quale un tifoso indicava in Schelotto come unico tecnico di quest'anno ad avere dato un gioco alla squadra.

E ora? Corini ha già rifiutato nei mesi scorsi, e gli allenatori liberi sono pochi e fuori dal giro (Novellino, Marcolin, Inzaghi, Papadopulo...). E pensare che appena un mese e mezzo fa il Palermo abbatteva l'Udinese, con Schelotto in panca, e volava a più 8 sul Frosinone. Sembra passata un'eternità, perché nel frattempo Sorrentino e compagni sono piombati nell'incubo retrocessione. Un punto solo da difendere, il Napoli alle porte. E ora l'ennesimo ribaltone invernale, quando la stagione deve ancora sputare i suoi verdetti. A dieci giornate dalla fine può succedere di tutto. E Zamparini forse è ancora in tempo per inventarsi altri esoneri...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, Iachini lascia e Zamparini lo attacca: "E' un deficiente"

PalermoToday è in caricamento